SLT | Sport Latina | Us Latina Calcio | Serie B | Top Volley | Latina Basket | Latina Calcio a 5 & more...

A+ A A-

Notte fonda al Francioni, Galabinov castiga il Latina in extremis

Foto: novaracalcio.com Foto: novaracalcio.com

Quarta sconfitta consecutiva per il Latina che perde 1-0 in casa contro il Novara. Insigne colpisce un palo e si fa espellere, Galabinov gela il Francioni all'84°. È notte fonda a Piazzale Prampolini.

PRE-PARTITA – Messa in standby la questione “fallimento” e indossata la giacca da sera, il Latina torna in campo e ospita il Novara al Francioni nell’anticipo della 26° giornata del campionato di Serie B. Vivarini conferma il consueto 3-4-3: Pinsoglio in porta, difesa affidata a Brosco, Dellafiore e il rientrante Garcia Tena. A centrocampo spazio a Nica, Bandinelli, Mariga e Bruscagin, chiude la formazione il reparto offensivo composto da Buonaiuto, Corvia e Insigne. Solo tribuna per il nuovo arrivato Jordan. Boscaglia risponde con il 3-4-1-2: Da Costa a difesa della porta, Troest, Lancini e Scognamiglio in difesa, Dickmann, Cinelli, Casarini e Chiosa a centrocampo. In attacco Macheda e Galabinov con Sansone a sostegno. Dirige l’incontro Niccolò Baroni della sezione di Firenze.

PRIMO TEMPO – Il primo pallone della partita viene battuto dal Latina. Inizio pimpante dei nerazzurri che si rendono subito pericolosi, prima al 2’ con Bandinelli che sugli sviluppi di un corner prova un sinistro dalla distanza finito di poco fuori, poi con Mariga al 6’ che prova un tiro di controbalzo bloccato senza difficoltà da Da Costa. Il primo giallo del match viene sventolato al 13’ nei confronti di Troest dopo un duro intervento su Buonaiuto, infrazione che si ripete al 17’ in area di rigore, ma questa volta per Baroni è tutto regolare. Al 23’ arriva anche la prima ammonizione nerazzurra: a finire sul taccuino dell’arbitro è Bandinelli, punito per una trattenuta su Galabinov. In campo regna l’equilibrio tra le due formazioni che giocano in maniera speculare, pochi gli spazi e le occasioni da gol. La grande occasione per il Latina arriva al 28’: Insigne, con una grande giocata, serve Buonaiuto in area di rigore, ma l’ex Perugia contenuto da un difensore azzurro non riesce ad arrivare sul pallone di un soffio. L’ultima azione del primo tempo, con Insigne in possesso palla nella metà campo avversaria, viene fermata dal fiscalissimo Baroni al 45’ esatto, mandando le due formazioni al riposo. Discreta prova del Latina in un primo tempo avaro di emozioni.

SECONDO TEMPO – La prima chance del secondo tempo capita sulla testa di Galabinov che, servito da un corner battuto dalla sinistra, trova la pronta risposta di Pinsoglio. Il Latina risponde subito con Insigne: il giovane talento napoletano, autore di una buona prova nella prima frazione di gara, scatta sul lato destro del campo e lascia partire un potente mancino che colpisce in pieno il palo sinistro. Tra il 5’ e il 14’ arrivano tre sostituzione: Boscaglia richiama in panchina Cinelli e Chiosa per Orlandi (all’esordio) e Kupisz, Vivarini cambia l’attacco facendo entrare De Giorgio al posto del deludente Buonaiuto.  Al 22’ è Brosco a provarci di testa in area di rigore dopo aver intercettato un pallone arrivato da un calcio d’angolo, nessun problema per Da Costa che blocca la sfera. Vivarini vuole vincerla, lo dimostra l’ingresso di Regolanti in sostituzione di Nica al 29’: De Giorgio e Insigne arretrano sulle fasce con Corvia e Regolanti in avanti nel 4-4-2 disegnato dal tecnico di Ari. Al 32’ altra possibilità per Insigne: il numero 9 nerazzurro prova ancora a sorprendere Da Costa con un tiro mancino, conclusione centrale parata dall’estremo difensore gaudenziano. Partita decisamente poco entusiasmante, ad animarla ci prova Galabinov al 36’ con una conclusione che finisce di poco fuori, è solo un campanello d’allarme per la formazione nerazzurra che viene castigata dal bulgaro cinque minuti dopo: Mariga commette un clamoroso errore prendendo in contropiede Bruscagin, Dickmann ne approfitta e serve Galabinov che con un preciso tiro fulmina Pinsoglio piazzando il pallone sotto la traversa. Gol ospite e notte fonda al Francioni. Al peggio non c’è mai fine, e al 46’ un nervoso Insigne si fa espellere da Baroni per proteste. È l'ultimo atto di una partita dal finale horror a tinte nerazzurre.

“Più giù di così non si poteva andare, più in basso di così c’è solo da scavare”. Sono le parole di Daniele Silvestri in "Salirò", parole che descrivono perfettamente la serata horror del Francioni. Il Latina perde ancora, questa volta contro il Novara nel "day after fallimento", e lo fa disputando una partita noiosa e a tratti bloccata, ma comunque equilibrata. Una gara decisa da un episodio, o meglio due: il clamoroso palo colpito da Roberto Insigne ad inizio ripresa e il gol beffa siglato da Andrey Galabinov all'84'. Questa sera era obbligatorio conquistare i tre punti, ma così non è stato. Vivarini ora dovrà ripartire dalla trasferta di sabato prossimo a Terni, l'ennesima "finale" da combattere con le unghie e con i denti. Perchè Silvestri, sempre in "Salirò", conclude cantando: "Non so ancora bene quando, ma provando e riprovando salirò..."

Informazioni aggiuntive

  • Risultato: Latina - Novara 0-1
  • Data: Venerdì, 17 Febbraio 2017
  • Tabellino:

    Latina (3-4-3) – Pinsoglio; Brosco, Dellafiore, Garcia Tena; Nica (29’ st Regolanti), Bandinelli (37’ st De Vitis), Mariga, Bruscagin; Buonaiuto (13’ st De Giorgio), Corvia, Insigne. A disposizione: Grandi, Rocca, Coppolaro, Maciucca, Negro, Rolando. Allenatore: Vivarini.

    Novara (3-4-1-2) – Da Costa,; Troest, Lancini, Scognamiglio; Dickmann, Cinelli (5’ st Orlandi), Casarini, Chiosa (14’ st Kupisz); Sansone; Macheda (37’ st Adorjan), Galabinov. A disposizione: Montipo’, Di Mariano, Malberti, Selasi, Koch, Lukanovic. Allenatore: Boscaglia.

    Arbitro: Niccolò Baroni della sezione di Firenze.

    Assistenti: Francesco Disalvo della sezione di Barletta e Valerio Colarossi della sezione di Roma 2.

    IV Uomo: Antonello Balice della sezione di Termoli.

    Recupero: pt 0’, st 4’.

    Marcatori: 41’ st Galabinov (N).

    Ammoniti: 13’ pt Troest (N), 23’ pt Bandinelli (L), 34’ pt Cinelli (N), 41’ pt Nica (L), 16’ st Garcia Tena (L), 17’ st Macheda (N), 24’ st Kupisz (N), 47’ st Galabinov (N).

    Espulsi: 46’ st Insigne (L).

    Spettatori: 716 paganti, 1.306 abbonati per un totale di 2.022 spettatori, incasso totale di € 24.380,00.

Torna in alto

Entra or Registrati

Hai un profilo Facebook?

Usa il tuo account Facebook per entrare in SportLatina.

fb iconEntra con Facebook

ENTRA