SLT | Sport Latina | Us Latina Calcio | Serie B | Top Volley | Latina Basket | Latina Calcio a 5 & more...

A+ A A-

Maledizione derby, il Latina cade ancora: il rigore di Dionisi regala la vittoria al Frosinone

Il calcio di rigore trasformato da Dionisi (legab.it) Il calcio di rigore trasformato da Dionisi (legab.it)

Dionisi castiga il Latina con un gol siglato al 38' da calcio di rigore, il derby lo vince il Frosinone. Prima sconfitta stagionale al Francioni per gli uomini di Vivarini.

IL PRE-PARTITA - L’attesa è finita: il sentitissimo derby tra Latina e Frosinone è pronto a consumarsi sul prato dello stadio Francioni. Una partita che vale una stagione, fondamentale per le ambizioni di promozione dei ciociari e di salvezza per i nerazzurri. Quasi 500 i tifosi canarini giunti nel capoluogo pontino per sostenere la propria squadra, sold out la curva nord, pochi seggiolini vuoti negli altri settori. Vivarini si affida al solito 3-4-3 composto da Pinsoglio in porta, Brosco, Garcia Tena e la novità Coppolaro sulla linea di difesa. A centrocampo maglia da titolare per Bruscagin, Bandinelli, Mariga e Di Matteo, completano la formazione la new entry Buonaiuto, Corvia e Insigne nel reparto offensivo. I ciociari rispondono con Zappino in porta, Matteo Ciofani, Ariaudo e Krajnc in difesa, Fiamozzi, Sammarco, Maiello, Soddimo e Mazzotta a centrocampo, Daniel Ciofani e Dionisi in attacco a completare il 3-5-2 di Pasquale Marino. Arbitra il confronto il sig. Gianluca Manganiello della sezione di Pinerolo.

PRIMO TEMPO – Primi minuti di studio tra le due formazioni, con il Latina in gestione di palla. La prima vera occasione del match è di marca ciociara: al 10’ buona discesa sulla fascia sinistra di Mazzotta, Sammarco riceve la sfera e calcia all’angolo  sinistro della porta difesa da Pinsoglio che, con un grande intervento, manda il pallone in corner. Al 23’ arriva anche la seconda opportunità per i canarini, questa volta con Dionisi; l’attaccante giallazzurro, ricevuta la sfera dopo un errore di Coppolaro, prova a sorprendere Pinsoglio con un sinistro diagonale che va a finire di poco fuori. Il risultato cambia al 38’: Coppolaro, in area di rigore, non riesce ad evitare il pallone con il braccio; per Manganiello non ci sono dubbi, è penalty.  Sul dischetto si presenta Dionisi che con una perfetta esecuzione spiazza Pinsoglio e insacca sulla destra. Il Latina accusa il colpo, ma prova subito a reagire con Insigne al 42’: il numero 9 tenta un tiro col piede mancino parato senza difficoltà da Zappino. Tre minuti più tardi, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, il Frosinone va vicino al doppio vantaggio con Sammarco che, di testa, colpisce la traversa interna. Al 45’ Manganiello non assegna recupero e manda Latina e Frosinone al riposo sul risultato di 1-0 a favore degli ospiti.

SECONDO TEMPO – Nessuna novità tra i 22 in campo, Vivarini e Marino confermano gli stessi uomini del primo tempo. In avvio di ripresa, al 5’, ghiotta occasione per Corvia che a tu per tu con Zappino manda alto di un niente. Pochi istanti dopo Pinsoglio indossa il mantello da Superman e dice “no” con un grande intervento alla conclusione di Ciofani nata sugli sviluppi di un contropiede manovrato da Dionisi. Al 10’ Vivarini adopera la prima sostituzione: in campo entra De Vitis al posto di un deludente Mariga. La prima ammonizione della gara arriva al 14’: Bandinelli perde il pallone in mezzo al campo, Dionisi ne approfitta e prova a scappare, ma su di lui si avventa fallosamente Garcia Tena che, diffidato, salterà la trasferta di Benevento. Il minuto 27 segna l’esordio in maglia nerazzurra di Di Giorgio. Il nuovo acquisto si rende subito pericoloso al 29’ quando, da calcio di punizione, tenta un tiro-cross disinnescato da Zappino. Il Latina ora inizia a rendersi più pericoloso, schiacciando costantemente la formazione ciociaria. I nerazzurri vogliono il pareggio a tutti i costi, e Vivarini al 39’ tenta la carta Rocca al posto di Di Matteo. Al 40’ clamorosa palla gol fallita da De Vitis: De Giorgio invita il numero 30 in area di rigore, ma il centrocampista del Latina colpisce in  malo modo di testa e manda il pallone ampiamente fuori. Il quarto uomo segnala 4’ di recupero, ma non succede nulla. Al triplice fischio di Manganiello esplode la festa ciociara: il Frosinone riesce ad espugnare lo stadio Francioni nel derby del basso Lazio.

VIVARINI: "IL PAREGGIO SAREBBE STATO GIUSTO" - Nonostante la debacle nel derby, il tecnico del Latina Vincenzo Vivarini si ritiene comunque soddisfatto: "Il pareggio sarebbe stato giusto. La prestazione è stata all’altezza ma è chiaro che dobbiamo migliorare. Nel primo tempo dovevamo fare qualcosa in più, essere più bravi in tante situazioni e nel calcio contano i risultati. Per farli, dobbiamo lavorare e migliorare. L’analisi della partita ci lascia comunque contenti perché abbiamo creato tante occasioni, con Insigne nel primo tempo, con Corvia e De Vitis nella ripresa, purtroppo ancora una volta usciamo dal campo con meno punti di quanti ne avremmo meritati. Fisicamente stiamo bene, io cerco di far rendere al meglio i giocatori e loro mi seguono con grande applicazione. Il derby è stato molto bello, avevamo uno stadio pieno, i tifosi sono stati fantastici, il clima era stupendo e la coreografia era davvero bella. Non ci aspettavamo di perdere, ma giocavamo contro una squadra importante, bisogna accettare il risultato".

Alla fine l’ampia differenza tecnica tra le due squadre ha fatto la differenza. Il Frosinone si aggiudica anche il derby di ritorno battendo il Latina al Francioni. È la prima squadra, in questa stagione, ad uscire dall’impianto di Piazzale Prampolini con i tre punti in tasca. Gara decisa da un rigore alquanto dubbio, trasformato senza problemi da Dionisi. Latina meglio nella seconda frazione di gara; l’ingresso di De Vitis ha rivitalizzato un centrocampo apparso poco convincente, complice la brutta prestazione di Mariga. I nerazzurri ci hanno provato in tutti i modi a pareggiare la gara, ma alla fine i canarini si aggiudicano il confronto. Dopo questa sconfitta la classifica del Latina inizia davvero a far paura: i nerazzurri restano fermi a 26 punti, a -1 dalla griglia playout. Altro discorso per il Frosinone che, con i suoi 44 punti, continua a tallonare la capolista Hellas Verona stabile a 45. I ragazzi di Vivarini torneranno in campo sabato prossimo in casa del Benevento, altra big del campionato. Garcia Tena, diffidato ed ammonito nella gara odierna, non scenderà in campo. L’ennesimo grattacapo da risolvere per il tecnico di Ari.

SERIE B: I RISULTATI DELLA 24a GIORNATA -   

Ieri:

Hellas Verona - Benevento 2-2

Oggi (ore 15.00):

Cittadella - Pro Vercelli 0-0

Latina - Frosinone 0-1

Perugia - Brescia 3-2

Pisa - Virtus Entella 1-1

Salernitana - Novara 0-0

Spal - Ascoli 1-1

Spezia - Ternana 2-0

Bari – Vicenza (ore 18.00)

Domani (ore 12.30):

Carpi - Cesena

Lunedì (ore 20.30):

Trapani - Avellino.

Informazioni aggiuntive

  • Risultato: Latina - Frosinone 0-1
  • Data: Sabato, 04 Febbraio 2017
  • Tabellino:

    Latina (3-4-3) – Pinsoglio; Brosco, Garcia Tena, Coppolaro (27’ st De Giorgio); Bruscagin, Bandinelli, Mariga (10’ st De Vitis), Di Matteo (39’ st Rocca); Buonaiuto, Corvia, Insigne. A disposizione: Grandi, Regolanti, Maciucca, Negro, Nica, Rolando. Allenatore: Vivarini.

    Frosinone (3-5-2) – Zappino; Ciofani M., Ariaudo, Krajnc; Fiamozzi, Sammarco, Maiello (29’ st Gori), Soddimo (43’ st Kragl), Mazzotta; Ciofani D., Dionisi (36’ st Mokulu). A disposizione: Cojocaru, Crivello, Russo, Frara, Volpe, Terranova. Allenatore: Marino.

    Arbitro: Gianluca Manganiello della sezione di Pinerolo.

    Assistenti: Lorenzo Gori della sezione di Arezzo e Marco Chiocchi della sezione di Foligno.

    IV Uomo: Armando Ranaldi della sezione di Tivoli.

    Recupero: pt 0’, st 4’.

    Marcatori: 38’ pt Dionisi [rig.] (F).

    Ammoniti:  14’ st Garcia Tena (L), 25’ st Maiello (F), 36’ st Dionisi (F), 48’ st Corvia (L)

    Espulsi: nessuno. 

    Spettatori: 4485 per un incasso di € 63.691,00.

Ultima modifica il
Torna in alto

Entra or Registrati

Hai un profilo Facebook?

Usa il tuo account Facebook per entrare in SportLatina.

fb iconEntra con Facebook

ENTRA