SLT | Sport Latina | Us Latina Calcio | Serie B | Top Volley | Latina Basket | Latina Calcio a 5 & more...

A+ A A-

Latina-Cesena 1-1: Dellafiore riacciuffa i bianconeri

Foto: USLATINACALCIO Foto: USLATINACALCIO

Cocco apre le marcature al 39', Dellafiore pareggia i conti al 70'. Latina ancora in zona playout.

PRE-PARTITA – Dopo la boccata di ossigeno arrivata al Liberati, con la vittoria di misura per 1-0 dei nerazzurri sulla Ternana, il Latina ospita il Cesena nel turno infrasettimanale della Serie B. Sfida delicata al Francioni: entrambe le squadre sono a 29 punti in classifica, in piena zona playout. Nella gara della 28/a giornata del campionato cadetto Vivarini conferma gli undici uomini di Terni: squadra che vince, non si cambia. In porta c’è Pinsoglio, difesa affidata al trio Brosco-Dellafiore-GarciaTena, centrocampo a quattro guidato da Bruscagin, Rocca, De Vitis e Di Matteo, chiude la formazione il reparto offensivo composto da Bandinelli, Corvia e Buonaiuto. Solo panchina per il rientrante Roberto Insigne. 3-5-2 per Andrea Camplone che manda in campo Agazzi, Perticone, Rigione, Donkor, Setola, Garritano, Crimi, Konè, Renzetti, Ciano e Cocco. Nonostante la nuova politica della società, che ha applicato prezzi “friendly” per l’acquisto dei ticket in tutti i settori, restano ancora tanti, troppi, i seggiolini vuoti allo stadio Francioni. Presente in tribuna vip il Sindaco di Latina Damiano Coletta. Arbitra il confronto il sig. Francesco Paola Saia di Palermo.

PRIMO TEMPO – E’ il Latina a toccare il primo pallone della partita, ma a rendersi subito pericoloso è il Cesena: al 4’ Cocco viene dimenticato dalla retroguardia nerazzurra, e tutto solo al limite dell’area piccola spaventa Pinsoglio mandando il pallone di poco fuori. Il Latina non sta a guardare e risponde subito al 9’: Buonaiuto, lanciato a rete in contropiede, si allunga troppo il pallone e in piena area di rigore prova un tiro respinto da Agliardi. E’ un botta e risposta al Francioni e al 9’ è Ciano a provarci con un missile lanciato dalla distanza respinto con i pugni da Pinsoglio. Ancora Cesena al quarto d’ora con Garritano che, servito da Konè in area di rigore a due passi da Pinsoglio, tenta un secco tiro respinto sulla linea da Brosco. Lo stesso difensore nerazzurro rimedia il primo cartellino giallo della partita al 22’ dopo un intervento falloso su Garritano all’altezza della trequarti. Dopo un inizio sprint i ritmi della gara si abbassano, ma al 27’ i romagnoli si rendono pericolosi ancora una volta con Garritano che, con un tiro cross dalla sinistra, trova l’impercettibile respinta di Pinsoglio, sul pallone si fionda Setola che manda alto sopra la traversa. Il Latina prova timidamente a rispondere in più occasioni, ma quello che manca alla formazione di Vivarini è il solito guizzo finale. Gli errori si pagano, e al 39’ Cocco porta in vantaggio gli ospiti: l’attaccante bianconero, lasciato colpevolmente solo da un dormiente Garcia Tena, riceve in area la sfera da Renzetti, salta in alto e schiaccia di testa a distanza ravvicinata; nulla può Pinsoglio che viene trafitto dal colpo di testa del numero 11 romagnolo. E’ l’ultima azione degna di nota di un primo tempo giocato ad armi pari dalle due squadre.

SECONDO TEMPO – Sul manto verde si rivedono gli stessi 22 interpreti della prima frazione di gara. Primi minuti del secondo tempo giocati a ritmi blandi con il Cesena a difesa del risultato e il Latina in difficoltà a creare spunti vincenti. Intanto il pubblico accorso al Francioni inizia a scaldarsi: dalla tribuna centrale riecheggiano fischi nei confronti dei ragazzi in maglia nerazzurra. Vivarini vuol vedere una pronta reazione dei suoi ragazzi, e manda in campo Insigne al posto di Di Matteo con conseguente cambio di modulo. La reazione tarda ad arrivare e al 13’ gli ospiti vanno vicinissimi al raddoppio: Ciano trova Garritano in area di rigore, il centrocampista bianconero risponde all’invito del compagno di squadra, ma Bruscagin in scivolata porta via il pallone al numero 7 romagnolo. Il Latina è in palese difficoltà, continua a subire la pressione ospite senza riuscire a superare la propria meta campo. Visibilmente esausti i nerazzurri Bandinelli e Buonaiuto. Vivarini se ne accorge e sostituisce quest’ultimo con il classe ’83 De Giorgio. Nel momento più critico della gara arriva il gol del Latina: Insigne calcia una punizione dalla sinistra, Dellafiore arriva prima di tutti sulla sfera e pareggia i conti con un colpo di testa vincente. Esplode la gioia del volubile pubblico del Francioni, l’inerzia della gara è improvvisamente mutata con il Latina in pressione e il Cesena a difesa della propria metà campo. Al 44’, però, il neo entrato Panico spaventa il Francioni: la giovane promessa del Cesena riesce a superare Pinsoglio, tira in porta e trova la traversa che gli nega la gioia del gol. Nei 5 minuti di recupero assegnati da Saia il Latina ha la ghiotta opportunità di portarsi in vantaggio: Corvia, da calcio di punizione al limite dell’area di rigore, non trova la porta, e centra in pieno la barriera sistemata da Agliardi. È l’ultima importante azione di un confronto che assegna un punto a testa che non accontenta nessuno.  

Informazioni aggiuntive

  • Risultato: LATINA vs CESENA 1-1
  • Data: Martedì, 28 Febbraio 2017
  • Tabellino:

    Latina (3-4-3) – Pinsoglio; Brosco, Dellafiore, Garcia Tena; Bruscagin (43’ st Rolando), Rocca, De Vitis, Di Matteo (9’ st Insigne); Bandinelli, Corvia, Buonaiuto (24’ st De Giorgio). A disposizione: Grandi, Regolanti, Coppolaro, Mariga, Jordan, Nica. Allenatore: Vivarini.

    Cesena (3-5-2) – Agliardi; Perticone, Rigione, Donkor; Setola, Garritano (46’ st Laribi), Crimi (36’ st Schiavone), Konè, Renzetti; Ciano (41’ st Panico), Cocco. A disposizione: Agazzi , Falasco, Vitale, Capelli, Ligi, Di Roberto. Allenatore: Camplone.

    Arbitro: Francesco Paolo Saia della sezione di Palermo.

    Assistenti: Enrico Caliari della sezione di Legnago e Oreste Muto della sezione di Torre Annunziata.

    IV Uomo: Daniele Chiffi della sezione di Padova.

    Recupero: pt 1’, st 5’.

    Marcatori: 39’ pt Cocco (C), 25' st Dellafiore (L).

    Ammoniti: 22’ pt Brosco (L), 35’ st Bruscagin (L), 42’ st Rigione (C), 48’ st Schiavone (C).

    Espulsi: nessuno.

    Spettatori: 943 paganti e 1.306 abbonati per un totale di 2.249 spettatori. Incasso botteghini di € 8.719,00, quota abbonati € 13.832,00 per un totale di € 22.551,00.

Ultima modifica il
Torna in alto

Entra or Registrati

Hai un profilo Facebook?

Usa il tuo account Facebook per entrare in SportLatina.

fb iconEntra con Facebook

ENTRA