SLT | Sport Latina | Us Latina Calcio | Serie B | Top Volley | Latina Basket | Latina Calcio a 5 & more...

A+ A A-

L’Ascoli blocca il Latina al Francioni, nerazzurri ad un passo dalla retrocessione in Lega Pro

Foto: uslatinacalcio.it (Paola Libralato) Foto: uslatinacalcio.it (Paola Libralato)

Risultato ad occhiali tra Latina e Ascoli, lo 0-0 avvicina i nerazzurri alla Lega Pro.

PRE-PARTITA – La 18/a giornata di ritorno del campionato di Serie B vede il Latina impegnato tra le mura amiche contro l’Ascoli. Per i nerazzurri la sfida del Francioni rappresenta l’ultimissima possibilità di riavvicinarsi alla griglia playout nel disperato (e quasi impossibile) tentativo di mantenere la categoria, sperando anche in risultati favorevoli dagli altri campi. Per tenere alimentata la fiamma della speranza Vincenzo Vivarini serra le file e manda in campo i suoi uomini con il collaudato 3-4-3. Pinsoglio, bloccato da uno stato febbrile, lascia le chiavi della porta a Grandi, davanti a lui trovano spazio Coppolaro, il rientrante Dellafiore e Garcia Tena, sulle corsie esterne del campo si posizionano Bruscagin e De Giorgio, al centro spazio alla coppia De Vitis - Bandinelli. Completa la formazione il reparto offensivo formato da Insigne, Corvia e Buonaiuto. L’Ascoli è alla ricerca degli ultimi fondamentali punti salvezza, la quota 50 punti dista 6 lunghezze e i bianconeri proveranno a dimezzare la quota già oggi contro il Latina. A difendere la porta marchigiana, nel 4-4-2 disegnato dal tecnico Aglietti, ci sarà Lanni, in difesa agiranno l’ex di turno Almici, Augustyn, Gigliotti e Mignanelli, al centro del campo fiducia a Giorgi e Addae, con Orsolini e Cassata sulle corsie esterne. Completa l’undici iniziale il tandem d’attacco Cacia-Favilli. Dirige il match Marco Serra di Torino.

PRIMO TEMPO – I nerazzurri sentono l’importanza della partita e nei primi minuti di gioco cercano di attaccare l’avversario andando alla conclusione, senza successo, prima con Buonaiuto, poi con Corvia. Il match scorre con le due squadre a battagliare, ma le occasioni da gol latitano. La prima ammonizione della gara arriva al 24’ nei confronti di Favilli per una vistosa simulazione in area di rigore avversaria. Al 29’ ci prova l’Ascoli con lo stesso Favilli che, invitato da Giorgi, colpisce in pieno la traversa. Azione nulla vista la segnalazione di fuorigioco dell’assistente di Serra.  Al 39’ nuova sortita nerazzurra con Buonaiuto che, ricevuta la sfera da De Giorgio, schiaccia di testa e manda sopra la traversa. Gli ultimi minuti del primo tempo rianimano un match fino a questo momento poco divertente, e al 41’ l’Ascoli va vicino al gol del vantaggio con Mignanelli che col piede mancino costringe Grandi ad un grande intervento. Un minuto dopo l’occasione d’oro capita sui piedi di Corvia che conclude con un secco destro neutralizzato in due tempi da Lanni. E’ l’ultima azione degna di nota di un primo tempo scialbo dove ai punti avrebbe meritato il Latina.

SECONDO TEMPO – Il primo pallone del secondo tempo viene toccato dagli ospiti che al 6’ vanno vicino al gol: Cassata recupera un pallone su De Vitis, parte in contropiede e dal vertice destro dell’area di rigore calcia in porta trovando la pronta risposta di Grandi. Tra il 15’ e il 16’ i due allenatori procedono alle prime sostituzioni del match: per il Latina dentro Pinato, fuori De Vitis. Gli ospiti invece sostituiscono Favilli per Carpani. Al 25’ i marchigiani si mangiano letteralmente il gol del vantaggio: Carpani entra in area di rigore e calcia in porta, Grandi respinge e Cacia a pochi centimetri dalla linea di porta manda clamorosamente fuori. I minuti scorrono e il Latina si lancia in avanti alla disperata ricerca del gol, ma dalla parte opposta l’Ascoli fa muro cercando di addormentare il match. Vivarini manda in campo anche Rolando e Di Nardo, ma il risultato non cambia e al 50’, dopo 5’ di recupero, l’ottimo Serra manda le due squadre sotto la doccia scrivendo praticamente la parola “fine” alle velleità di salvezza in casa nerazzurra.

LE ALTRE DI B – Vittorie esterne per Perugia e Cesena, Spal bloccata sul pareggio dallo Spezia, due gol per il Trapani contro la Virtus Entella. Tra domani e lunedì in campo Vicenza, Frosinone, Brescia e Verona.

Oggi (ore 15.00):

Bari - Pisa 0-0

Ternana - Carpi 0-0

Pro Vercelli - Perugia 0-1

Cittadella - Cesena 2-3

Latina - Ascoli 0-0

Trapani - Virtus Entella 2-0

Spezia - Spal 0-0

Domani:

Novara - Brescia (ore 17.30)

Lunedì:

Benevento - Avellino (ore 12.30)

Hellas Verona - Vicenza (ore 15.00)

Salernitana - Frosinone (ore 20.30)

Informazioni aggiuntive

  • Risultato: Latina - Ascoli 0-0
  • Data: Sabato, 29 Aprile 2017
  • Tabellino:

    Latina (3-4-3) – Grandi; Coppolaro, Dellafiore, Garcia Tena (32’ st Rolando); Bruscagin, De Vitis (15’ st Pinato), Bandinelli, De Giorgio (40’ st Di Nardo); Insigne, Corvia, Buonaiuto. A disposizione: Pinsoglio, Varga, Di Matteo, Maciucca, Jordan, Nica. Allenatore: Vivarini.

    Ascoli (4-4-2) – Lanni; Almici, Augustyn, Gigliotti, Mignanelli; Orsolini (26’ st Lazzari), Addae, Giorgi (38’ st Gatto), Cassata; Cacia, Favilli (16’ st Carpani). A disposizione: Ragni, Bianchi, Bentivegna, Perez, Cinaglia, Mogos. Allenatore: Aglietti.

    Arbitro: Marco Serra della sezione di Torino.

    Assistenti: Domenico Rocca della sezione di Vibo Valentia e Francesco Fiore della sezione di Barletta.

    IV Uomo: Daniele Viotti della sezione di Tivoli.

    Recupero: pt 2’, st 5’.

    Marcatori: nessuno.

    Ammoniti: 24’ pt Favilli (A), 44’ pt Insigne (L), 12’ st Mignanelli (A), 27’ st Augustyn (L), 41’ st Gigliotti (A), 44’ st Pinato (L), 47’ st Corvia (L).

    Espulsi: nessuno.

    Spettatori: 1080 paganti e 1306 abbonati per un totale di 2386 spettatori. Incasso botteghini di € 10.498,00, quota abbonati di € 13.832,00 per un totale di € 24.330,00.

Torna in alto

Entra or Registrati

Hai un profilo Facebook?

Usa il tuo account Facebook per entrare in SportLatina.

fb iconEntra con Facebook

ENTRA