SLT | Sport Latina | Us Latina Calcio | Serie B | Top Volley | Latina Basket | Latina Calcio a 5 & more...

A+ A A-

Il Latina fa visita al Pisa di Gattuso. Vivarini: "Sfida importante, abbiamo lavorato tanto sul morale"

Trasferta sotto la torre per il Latina: gli uomini di Vivarini ospiti del Pisa di Gennaro Gattuso nell'ennesimo scontro diretto della stagione. Il tecnico pontino ha presentato la difficile sfida contro i toscani: "Questa settimana abbiamo lavorato tantissimo, soprattutto sulla testa. Veniamo da una partita pesante a livello psicologico, nella quale volevamo a tutti i costi il risultato e abbiamo speso tantissimo. Abbiamo accusato un po’, a livello psicologico, la partita col Carpi. C’è stato un lavoro per tirare su il morale, dare entusiasmo ed esuberanza alla squadra. Penso che abbiamo fatto un buon lavoro, ho visto la squadra sia ieri che stamattina abbastanza convinta sulle cose da fare a Pisa. I nostri avversari corrono tanto, c’è da lavorare tantissimo per cercare di fare risultato. È uno scontro diretto, c’è da essere molto bravi a non perderlo. Dobbiamo cercare di tirar fuori il meglio da noi e metterli in difficoltà attraverso le qualità che abbiamo sempre messo in evidenza". Il centrocampista Filippo Bandinelli, squalificato, non scenderà in campo. Molto probabile l'utilizzo di Mac Donald Mariga: "E' in buona condizione. Aveva accusato il contraccolpo di qualche errore, ma nelle ultime due settimane l’ho visto abbastanza pimpante e motivato. Si candida sicuramente per una maglia da titolare. In questo momento si cerca di stare attenti a tutte le soluzioni e di dare considerazione a tutti". Il reparto meno produttivo della formazione nerazzurra è sicuramente quello offensivo, pochi ricambi e tante bocciature del tecnico pontino, che comunque lascia aperta la porta del campo a tutti i calciatori della rosa: “Ho grande considerazione di tutti, ma il discorso è questo. Stiamo lavorando in un campionato di serie B e in Italia, non ci possiamo permettere il lusso di non considerare tutte le forze che abbiamo a disposizione, sia Jordan che Negro, così come Buonaiuto, Insigne e Corvia. Quando le cose non vanno bene chi sta fuori è sempre il migliore, ma non dobbiamo sottovalutare nessuna forza a disposizione. Negli allenamenti do considerazione a tutti, mercoledì lo avete visto perché non faccio una squadra di titolari e metto gli altri in secondo piano. Si va a guardare bene, in questo momento tutti possono e devono dare una mano. Il Pisa ha sette attaccanti di primo ordine, da Masucci a Cani, da Peralta a Varela passando per Gatto, noi in questo momento siamo un po’ stretti in quel reparto e dobbiamo dare importanza a qualche giovane che spero possa esplodere e darci una grossa mano”. Il tecnico di Ari, accompagnato da capitan Bruscagin, ha incontrato nella giornata di ieri il sindaco di Latina Damiano Coletta e il presidente dell'AIC Damiano Tommasi: "Era una cosa che avevo già chiesto a voi e a tutta la città e al sindaco. In questo momento non voglio e non posso stare sempre a dire le difficoltà in cui ci troviamo. La società è fallita ed è un dato di fatto, non devo spiegare io le conseguenze di questa situazione. Abbiamo una fortuna che è l’esercizio provvisorio che ci dà la possibilità di arrivare a un traguardo importantissimo che è la salvezza. Ci si arriverà negli ultimi giorni del campionato, bisogna essere tutti concentrati per far sì che si ottenga questo obiettivo. Da parte nostra ce la stiamo mettendo tutta, non ho mai lavorato come sto facendo in questo momento. Uno dà l’anima in tutto quello che può fare, i giocatori altrettanti. Dopo la partita col Carpi ho visto la faccia dei giocatori, hanno preso veramente a cuore questo progetto e questa città e vogliono assolutamente ottenere la salvezza. C’è bisogno di aiuto da parte di tutti, l’ho detto anche al sindaco e speriamo di riuscire ad avere quell’unità d’intenti che porta sicuramente risultati. L’unione fa la forza, insieme possiamo arrivare all’obiettivo".

Informazioni aggiuntive

Leggi tutto...

Latina a Perugia per sfatare il tabù "pareggite"

Vigilia di Natale umbra per il Latina di Vivarini: domani (ore 15:00) i nerazzurri saranno ospiti del Perugia allo stadio Renato Curi. Diretta tv su Sky Calcio 3 HD, radiocronaca in diretta sui 98.3 MHz di Radio Latina.

Sfida natalizia allo stadio Renato Curi tra Latina e Perugia. Gli umbri, reduci dalla sconfitta subita in trasferta contro lo Spezia, hanno raccolto fino a questo momento 29 punti in classifica, stazionando in settima posizione, in piena zona playoff. La squadra allenata da Cristian Bucchi affronterà il Latina presentando in campo una formazione ampiamente rimaneggiata: sono ben undici i calciatori indisponibili, un’intera squadra! Dall’altra parte il Latina, affetta dalla pareggite, dovrà fare a meno dello squalificato Bandinelli e degli infortunati Pinato, De Vitis, Di Matteo e Acosty. Convocato il malconcio Corvia, che partirà comunque dalla panchina. Arbitra la gara il sig. Luigi Nasca di Bari: con lui il Latina ha vinto solo una volta (3-1 al Cesena nel primo anno di Serie B).

VIVARINI: “BROSCO MAL INTERPRETATO” -  Mister Vincenzo Vivarini ha parlato davanti ai giornalisti nella consueta conferenza stampa pre gara. Il tecnico nerazzurro è apparso alquanto arrabbiato, sopratutto con la stampa, rea di aver strumentalizzato le parole sul futuro rilasciate in settimana dal difensore Riccardo Brosco: “Sono molto arrabbiato, questo argomento è un tasto dolente. Nel momento in cui la società ha avuto dei problemi, avevo chiesto compattezza intorno alla squadra, rivolgendomi ai tifosi e ai giornalisti. Le parole di Brosco sono state mal interpretate, o peggio strumentalizzate, per qualcosa che non ha detto. Il ragazzo ci è rimasto male, ha espresso tutto il suo amore per questi colori. Alcuni titoli di giornali sono stati eccessivi, l’impressione era che Brosco parlasse già da ex. Non capisco perché si debba parlare male di questa squadra, l’amore per questa maglia deve partire da noi, ma anche da chi sta intorno ai ragazzi, aldilà dei problemi extracalcistici”.

L’ultimo Latina visto in trasferta, sul campo dell'Ascoli, ha dimostrato una grande forza di gruppo e voglia di far bene, complice anche il grande primo tempo disputato in terra marchigiana: “Sono squadre totalmente differenti, il Perugia ha giocatori di grande qualità e tecnica individuale, è una squadra di caratura maggiore, ma da parte nostra abbiamo qualità e potenzialità per disturbare la loro fase di possesso palla. Hanno grandi individualità come Bianchi, Guberti e Bonaiuto, giocatori di grande qualità. Noi abbiamo carica nervosa e voglia giusta per giocare una grande partita. La squadra adesso ha una certa solidità, in campo comanda, ma è chiaro che si va in difficoltà su certe giocate degli avversarsi, ma sopratutto sugli atteggiamenti. Nell’ultima gara il Brescia ha fatto un grande prestazione sui portatori di palla, ma noi non siamo stati bravi a costruire il possesso. Sono comunque sicuro che a Perugia faremo la nostra partita, battagliando secondo le nostre potenzialità”.

I ragazzi di Vivarini domani incontreranno i grifoni, una squadra posizionata in classifica nella zona playoff: “È una squadra che tende ad allungare le formazioni avversarie, si chiude molto bene in fase difensiva ripartendo molto velocemente. Noi non dobbiamo allungarci, perché nell’uno contro uno possiamo andare in difficoltà. Se giochiamo da squadra anche loro potrebbero incontrare qualche problema: l’obiettivo è giocare corti e aggressivi sui palloni”.

Vivarini avrà a che fare con problemi di formazione vista la squalifica di Bandinelli e il quasi sicuro forfait di Corvia: “Contro il Brescia abbiamo avuto problemi di condizione e di caratteristiche di ruolo, in settimana abbiamo provato qualcosa di diverso, e sicuramente domani ci saranno delle novità. In mezzo al campo abbiamo due alternative importanti a Bandinelli: Rocca e Amadio”.

Ma a Vivarini, cosa piacerebbe trovare sotto l’albero di Natale? “Sopratutto la possibilità di lavorare e di lottare sul campo per le potenzialità e le qualità che ha la squadra, senza i problemi fisici che hanno limitato questo avvio di stagione”. 

QUI LATINA, NOVITA’ IN VISTA - Formazione da reinventare per Vivarini, che dovrà fare a meno di pedine importanti come Bandinelli, Corvia e Acosty: grandi chance per Rocca e Amadio. In avanti, al posto del malconcio Corvia, conferma per Daniele Paponi. Probabile bocciatura per il brasiliano Gilberto, reduce da prestazioni opache.

QUI PERUGIA, 11 INDISPONIBILI - Un’intera squadra indisponibile. Questo si evince dalle convocazioni diramate da Bucchi. Fuori causa, tra gli altri, Monaco, Di Carmine, Rosati, Mancini, Nicastro, Chiosa, Del Prete, Zapata, Da Silva e Di Nolfo. Rebus la probabile formazione dei perugini.

SERIE B, 20° GIORNATA: IL PROGRAMMA -

Domani (15.00):

Pisa - Spezia (12.30)

Ascoli - Bari

Avellino - Salernitana

Brescia - Pro Vercelli

Carpi - Hellas Verona

Cesena - Trapani

Frosinone - Benevento

Perugia - Latina

Spal - Ternana

Vicenza - Cittadella

Virtus Entella - Novara.

Informazioni aggiuntive

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Entra or Registrati

Hai un profilo Facebook?

Usa il tuo account Facebook per entrare in SportLatina.

fb iconEntra con Facebook

ENTRA