SLT | Sport Latina | Us Latina Calcio | Serie B | Top Volley | Latina Basket | Latina Calcio a 5 & more...

A+ A A-

Buonaiuto spreca, De Luca no: anche il Vicenza banchetta al Francioni, Latina sempre più ultimo

Salvezza sempre più lontana per il Latina che perde anche contro il Vicenza. Decisiva la rete di De Luca arrivata all’ottantesimo minuto. Nerazzurri sempre più ultimi.

PRE-PARTITA – Gara da dentro o fuori per il Latina che ospita al Francioni un’altra formazione in difficoltà, il Vicenza di Pierpaolo Bisoli. Se i nerazzurri al momento occupano l’ultima posizione in classifica con 31 punti raccolti (inclusa la penalizzazione di 2 punti), il Vicenza li anticipa in graduatoria di soli 3 punti, 34 quelli totali. Sarà quindi l’ennesimo scontro diretto della stagione per gli uomini di Vivarini, chiamati a riscattare la sconfitta di Bari nel turno infrasettimanale. Vivarini conferma 9 uomini su 11 rispetto alla gara del San Nicola, con De Vitis al posto di Rocca e Mariga in sostituzione di Bandinelli, infortunatosi in fase di riscaldamento.  A difesa dei pali ci sarà Pinsoglio, difesa a tre con Coppolaro, Dellafiore e Bruscagin, a centrocampo spazio a Nica, De Vitis, Mariga e Di Matteo, completa la formazione il tridente offensivo composto da Pinato, Corvia e Buonaiuto. Bisoli risponde con il 4-3-3: Vigorito in porta, Pucino, Adejo, Esposito e D’Elia sulla linea di difesa, Riccio, Gucher e Signori nel centrocampo a tre e De Luca, Ebagua e Orlando in zona d’attacco. Arbitra il confronto Lorenzo Illuzzi di Molfetta.

PRIMO TEMPO – Latina subito pericoloso, dopo appena 30 secondi Di Matteo supera due avversari sulla corsia sinistra e pesca in area Pinato che si fa anticipare in due tempi da Vigorito. Pronta risposta del Vicenza al 3’ con Ebagua che di testa spaventa Pinsoglio mandando il pallone alto sopra la traversa. Ritmi alti nei primi minuti di gioco, e all’8’ Buonaiuto si divora una clamorosa palla gol: Pinato brucia tutti, cavalca la fascia destra per 60 metri palla al piede e invita in area il numero 10 che, a  due passi dalla porta, calcia clamorosamente alto. La fortuna è un fattore totalmente estraneo per i nerazzurri, e il tutto viene confermato al 12’ quando Corvia, al centro del campo, accusa problemi fisici ed è costretto a lasciare il posto a Insigne. I nerazzurri non demordono e al 13’ è Mariga a cercare la rete con una debole conclusione mancina bloccata a terra da Vigorito. Il primo episodio dubbio del match arriva al 16’: Pinato cerca un guizzo filtrante ma l’ex Esposito, molto probabilmente con un braccio, interviene e blocca la sfera al limite dell’area di rigore. Per Illuzzi è tutto regolare. Con il passare dei minuti i ritmi calano, e al 35’ Gucher interviene fallosamente su Di Matteo: cartellino giallo per l’ex Frosinone che, diffidato, salterà il prossimo match. Il primo giallo tra le file nerazzurre arriva invece al 39’ ai danni di Nica, reo di aver commesso fallo su Signori. Al 46’, nel primo dei due minuti di recupero concessi da Illuzzi, l’occasione capita sui piedi di Buonaiuto che, con l’esterno destro, manda di poco fuori alla sinistra del secondo palo. E’ l’ultima azione degna di nota di un primo tempo dove il Latina ha guidato il match ma non è riuscito a capitalizzare le occasioni d’oro capitate sui piedi degli attaccanti.

SECONDO TEMPO – Partenza in quinta del Vicenza che va vicinissimo al gol del vantaggio dopo appena 2’ con De Luca: l’ex Bari controlla la sfera sul lato sinistro dell’area, calcia in porta e trova la pronta risposta di Pinsoglio, sulla respinta c’è ancora De Luca che questa volta spara alto. Al 6’ Bisoli procede con la prima sostituzione: dentro Vita, fuori Orlando. Il Latina ora soffre, gli opachi secondi 45 minuti di gioco sono ormai un marchio di fabbrica della banda di Vivarini, e al 12’ è Ebagua a preoccupare il pubblico del Francioni con un rasoterra mancino deviato in angolo da Pinsoglio. Due minuti più tardi Vivarini butta in mischia De Giorgio al posto di Mariga, autore dell’ennesima prova scadente. Al 27’, dopo la clamorosa occasione sprecata nel primo tempo, Buonaiuto commette un altro grossolano errore: ritrovatosi a tu per tu con Adejo, l’ex Perugia ignora Pinato in area di rigore e tenta una conclusione mandando il pallone fuori vicino la bandierina del calcio d’angolo. Ennesimo erroraccio di Buonaiuto che non riesce in alcun modo ad inquadrare la porta difesa da Vigorito. In campo c’è spazio anche per Rolando che al 28’ prende il posto di Nica. Vicenza ancora insidioso al 34’ quando il neo-entrato Giacomelli impegna Pinsoglio con un diagonale calciato con il mancino. Gli sforzi vengono sempre premiati, e al 35’ il Vicenza passa in vantaggio: De Luca, dopo un rimpallo favorevole, conquista una sfera proveniente dalla sinistra e, in girata, insacca alle spalle di Pinsoglio. Ora al Latina serve un miracolo ma la reazione non arriva e al 50’, dopo 5’ di recupero, Illuzzi manda le due squadre sotto la doccia. Ancora una sconfitta per il Latina che, con i suoi 31 punti raccolti, resta in ultima posizione in classifica e si allontana dalla “comfort-zone”. La salvezza per gli uomini di Vivarini resta un miraggio.

LE ALTRE DI B – Frosinone raggiunto in extremis dall’Ascoli, cade il Benevento a Cittadella, colpo Trapani al Provinciale contro il Perugia. Ko casalingo per il Pisa, vincono Ternana, Avellino, Pro Vercelli e Spezia.

Oggi (ore 15.00):

Pisa - Cesena 0-1

Ascoli - Frosinone 1-1

Avellino - Carpi 1-0

Ternana - Salernitana 1-0

Pro Vercelli - Virtus Entella 1-0

Cittadella - Benevento 1-0

Latina - Vicenza 0-1

Trapani - Perugia 3-0

Spezia - Bari 1-0

Domani (ore 17.30):

Brescia - Spal

Lunedì (ore 20.30):

Novara - Hellas Verona

Informazioni aggiuntive

Leggi tutto...

Il Latina torna a vincere in trasferta: 0-1 al Vicenza. Corvia mattatore, Pinsoglio para un rigore nel finale

Impresa dei nerazzurri che, in dieci uomini per tre quarti di gara, espugnano il Romeo Menti di Vicenza grazie a un calcio di rigore trasformato da un super Daniele Corvia. Decisivo anche il portiere Carlo Pinsoglio che salva il risultato all’87’ parando un penalty. Pessima la direzione arbitrale di Aureliano che nega un penalty al Latina nel primo tempo.

Alla stadio Romeo Menti di Vicenza si incontrano la diciassettesima e diciottesima della classe nel 14° turno di Serie B. Tredici punti per Vicenza e Latina che questa sera si giocano tre punti pesanti. Il Latina di Vivarini, a secco in trasferta in questa stagione, si schiera in campo con il 3-4-2-1 con Scaglia e Acosty a sostegno della punta Corvia. Confermati tutti gli uomini che hanno battuto il Bari. 3-4-2-1 anche per Bisoli, con Cernigoi al posto di Raicevic in attacco. Squadre che, dunque, giocheranno a specchio.

PRIMO TEMPO – La gara inizia con il primo pallone toccato dal Latina. Il primo tiro in porta della partita è firmato Vicenza con Bellomo che, da calcio di punizione, impegna Pinsoglio in tuffo a terra. Proprio sugli sviluppi del calcio di punizione arriva anche il primo cartellino giallo del match ai danni di Bruscagin. Il Latina si fa vedere dalle parti di Benussi per la prima volta al 13’ quando Acosty, servito da Mariga, prova il tiro dalla distanza con la sfera che finisce lontano dalla porta avversaria. In campo si vede un gran equilibrio tra le due squadre, ma al 29’ si registra il primo episodio chiave: Nica, a ridosso dell’out di sinistra, falcia le gambe di Vita. Per Aureliano non ci sono dubbi, è rosso diretto per l’esterno rumeno. Il bruttissimo ed inutile fallo lascerà il Latina in dieci uomini per più di 70 minuti. Sul pallone del calcio di punizione comandato da Aureliano si presenta Bellomo che crossa in area, sulla sfera si avventa Adejo che conclude in porta, ma sulla sua strada trova Pinsoglio che manda in corner. La tensione aumenta e al 32’ Bruscagin la fa grossa rischiando un goffo retropassaggio verso Pinsoglio: sul pallone si avvicina minacciosamente Cernigoi, ma il portiere pontino cerca di allontanare il pallone che va a sbattere contro lo stesso attaccante biancorosso. Nerazzurri fortunati in questa occasione, con la sfera che finisce in fallo laterale. Al 37’ secondo episodio chiave: Corvia, lanciato in rete in piena area di rigore, viene steso da Adejo. Rigore e fallo da ultimo uomo sacrosanto per il Latina, ma così non la pensa il signor Aureliano che, per tutta risposta, allontana dalla panchina Vivarini e il vice Zambardi per proteste. Grave errore del fischietto bolognese che quando vede i colori nerazzurri va in tilt. La partita scorre fino al 45’, e dopo 4 minuti di recupero le squadre rientrano negli spogliatoi. Latina, nonostante l’inferiorità numerica, leggermente meglio del Vicenza: i ragazzi di Vivarini sono riusciti a rendersi pericolosi pur giocando gran parte del secondo tempo in dieci.

SECONDO TEMPO – Alla ripresa delle ostilità il Latina si ripresenta in campo con gli stessi dieci uomini del primo tempo, una sostituzione invece per Bisoli che toglie l’ex nerazzurro Esposito e manda in campo il numero 27 Zivkov. La partita si sblocca subito al 4’, quando Bogdan atterra Corvia in scivolata nel vertice destro dell’area di rigore. Questa volta Aureliano fischia: è penalty per i nerazzurri. Lo stesso Corvia si presenta dagli undici metri e conclude in rete spiazzando Benussi. 1-0 e gran partenza sprint del Latina. I nerazzurri giocano decisamente meglio dei padroni di casa, manovrando il gioco con classe e senza tanti patemi d’animo. Venti minuti dopo il vantaggio del Latina arriva una grande occasione per il Vicenza: Pucino, su cross di Zivkov, colpisce il pallone di testa verso la porta nerazzurra, ma un super intervento di Pinsoglio gli nega la gioia del gol. Al 25’ arriva la prima sostituzione di Vivarini: fuori Acosty, dentro Rolando. Il Latina, con il passar dei minuti, inizia a perdere un po’ di smalto, complice anche l’inferiorità numerica, e al 40’ Garcia Tena piomba su Rizzo in area di rigore: penalty netto accordato da Aureliano. A battere il rigore è Bellomo che angola poco il pallone e Pinsoglio, con un fantastico intervento, neutralizza il tiro. Morale alle stelle per i nerazzurri che stringono i denti negli ultimi 4 minuti di recupero e portano a casa una vittoria esterna che mancava dal 23 gennaio scorso.

Vivarini, nella vigilia, chiedeva continuità. E così è stato. I nerazzurri hanno condotto una gran partita per tutti i 90’, dimostrando attaccamento e voglia di lottare su ogni pallone. Degli 11 pontini non si salva solo Nica: il rumeno, alla seconda apparizione stagionale, mette inutilmente in difficoltà i compagni lasciandoli con un uomo in meno per tre quarti di gara. Corvia, senza alcun dubbio, migliore in campo: l’ex Brescia replica alla rete segnata contro il Bari e “ruba” definitivamente il posto da titolare a Paponi. Dolce sorpresa della gara è Carlo Pinsoglio: l’estremo difensore pontino regala ai propri tifosi almeno due parate decisive, al 24’ sul colpo di testa di Pucino e all’87’ sul tiro da calcio di rigore di Bellomo. Non commentabile, ancora una volta, la conduzione di gara dell’arbitro felsineo Gianluca Aureliano. Con questa prestazione da applausi il Latina sale a 16 punti in classifica, temporaneamente in 12° posizione. Sabato prossimo, per allungare la serie di risultati utili consecutivi, i nerazzurri ospiteranno allo stadio Francioni la Salernitana di Giuseppe Sannino, un’altra difficile sfida da conquistare per delegittimare i sei punti conquistati nelle ultime due gare di campionato.

IL MIGLIORE - Daniele Corvia;

IL PEGGIORE - Constantin Nica ex aequo con l’arbitro Gianluca Aureliano;

LA SORPRESA - Carlo Pinsoglio.

LE ALTRE DI B - Nel primo posticipo di giornata si registra la vittoria casalinga della Spal sul Brescia: 3-2 il risultato finale.

Oggi:

Spal - Brescia 3-2    

Vicenza - Latina 0-1

Domani (ore 15.00):

Cesena - Pisa (ore 12.30)         

Benevento - Cittadella     

Carpi - Avellino          

Virtus Entella - Pro Vercelli 

Frosinone - Ascoli                   

Perugia - Trapani                     

Salernitana - Ternana              

Hellas Verona - Novara                     

Bari - Spezia (ore 20.30).

Informazioni aggiuntive

Leggi tutto...

Latina a Vicenza dall’ex Esposito. Vivarini: “Ripetere la prestazione col Bari”

Latina ospite del Vicenza domani (ore 18.00) allo stadio Menti nell’anticipo della quattordicesima giornata di B. Diretta televisiva su Sky Calcio 1 HD, radiocronaca su Radio Latina 98.3 Mhz.

Una sola parola: continuità. È quella che cerca Vincenzo Vivarini, dopo la vittoria casalinga contro il Bari, nell’anticipo del 14° turno di Serie B contro il Vicenza. In veneto i pontini ritroveranno un grande ex, il difensore Andrea Esposito, nerazzurro dalla stagione 2013 fino alla scorsa estate. Torna nella lista dei convocati Andrea Esposito, Raicevic in panchina per i berici. Tabù “Menti” per i padroni di casa: non vincono nell’impianto amico da ben sei mesi. Arbitra il bolognese Aureliano.

VIVARINI: “CONTINUITA’, RIPETERE LA PRESTAZIONE COL BARI” -  Intervenuto nella conferenza stampa di presentazione della trasferta di Vicenza, mister Vincenzo Vivarini chiede continuità ai suoi uomini: “L’obiettivo è quello di trovare continuità di risultati, bisogna assolutamente ripetere la prestazione col Bari. Il Vicenza è reduce da una vittoria importante ottenuta a Trapani, e mi aspetto una loro partenza aggressiva. Da parte nostra, dobbiamo avere la consapevolezza di andare lì e giocarci la nostra partita”. Al Francioni, contro il Bari, si è assistito ad una gara di carattere dei nerazzurri e Vivarini è intenzionato a riconfermare la formazione: “Non amo cambiare molto, mi piace dare continuità. Credo in Bandinelli, un giocatore che a me piace tantissimo. Spero riesca ad imporsi in questo Latina, ha tutte le potenzialità per farlo”. Il tecnico nerazzurro conclude parlando degli avversari: “Il Vicenza ha trovato l’entusiasmo dopo la vittoria di Trapani, Bellomo sta facendo un gran campionato, ma anche nel pacchetto difensivo ha giocatori validi, tra cui Esposito che conosciamo bene.”

QUI VICENZA, RAICEVIC IN PANCHINA - Bisoli conferma il 3-4-2-1 che ben ha fatto a Trapani. Raicevic, rientrato in extremis dalla nazionale, partirà molto probabilmente dalla panchina: al suo posto grosse possibilità per Cernigoi. Fuori dai gioco D’Elia, Magri e Galano.

QUI LATINA, SQUADRA CHE VINCE NON SI CAMBIA - Al Menti, quasi certamente, si rivedranno gli stessi uomini che hanno conquistato i tre punti contro il Bari. Torna nella lista dei convocati Brosco, ancora out De Vitis, Boakye e De Vitis. Tandem d’attacco formato dalla coppia Corvia-Acosty. Chance per Gilberto sulla fascia.

IL PROGRAMMA DELLA SERIE B - Quattordicesima giornata, il programma:

Domani:

Spal-Brescia  (ore 15.00)    

Vicenza-Latina (ore 18.00) 

Domenica (ore 15.00):

Cesena-Pisa (ore 12.30)         

Benevento-Cittadella     

Carpi-Avellino          

Virtus Entella-Pro Vercelli 

Frosinone-Ascoli                   

Perugia-Trapani                     

Salernitana-Ternana              

Hellas Verona-Novara                     

Bari-Spezia (ore 20.30).

Informazioni aggiuntive

Leggi tutto...

Latina-Vicenza, al Francioni passa l'ultimo treno per la salvezza

È pronto a fare scalo al Francioni, domani alle ore 15:00, l’ultimo treno salvezza per il Latina. I pontini si giocheranno contro il Vicenza, nel 41° turno di campionato, una buona fetta di Serie B. L’imperativo è vincere per sottrarsi almeno alla retrocessione diretta, ipotesi sempre più concreta dopo la riduzione della penalizzazione in classifica decisa in settimana dalla Corte d’Appello Federale a favore della Virtus Lanciano (3 punti restituiti su 5 totali di penalizzazione). 

 

STADIO FRANCIONI ALL’INGLESE: NIENTE BARRIERE! - I nerazzurri giocheranno in uno stadio Francioni privo delle barriere protettive in Gradinata e Tribuna. Anche in questa ultima giornata casalinga la società pontina ha deciso di riproporre la vendita dei biglietti a prezzi popolari: 1 euro per la Curva, 10 euro per la Gradinata e gratis per gli Under14. I ticket si potranno acquistare presso i botteghini dell’impianto pontino fino alle ore 15:00.

GAUTIERI: È LA PARTITA DELLA VITA - Crede nella salvezza mister Gautieri, e lo ha ribadito anche nella classica conferenza stampa pre-gara davanti ai cronisti sportivi: “Abbiamo tutti i mezzi per poterci salvare, abbiamo lavorato molto sotto l’aspetto tecnico, tattico e anche psicologico, e la squadra ha reagito benissimo. Oggi il campionato - continua il tecnico - non è ancora finito. Anche se la classifica ci penalizza abbiamo ancora 6 punti a disposizione, dobbiamo cercare di fare il massimo come abbiamo sempre fatto. A Crotone non abbiamo vinto, ma i dati ci danno ragione, sono completamente diversi da quelli letti in settimana”. Con un Vicenza già (quasi) salvo il mister pontino non si aspetta di trovare un avversario giù di corda: “Lerda in questa stagione ha fatto la differenza, non penso di trovare un Vicenza rilassato così come non lo saranno Cagliari, Perugia e tutte le squadre che sfideranno le nostre dirette concorrenti. Non meritiamo la classifica attuale, purtroppo è mancato qualcosa. Dobbiamo cercare di tirare fuori quello che non abbiamo fatto prima, domani ci aspetta la partita della vita, è una gara importante: se riusciremo ad ottenere il risultato pieno - conclude Gautieri -  avremo l’opportunità di salvarci nonostante le tante difficoltà affrontate quest’anno”.

QUI LATINA, OLIVERA SI RIPRENDE IL CENTROCAMPO - Tornerà a calpestare il terreno di gioco Ruben Olivera: scontata la squalifica, il capitano nerazzurro è pronto ad affiancare Mbaye e Schiattarella al centro del campo. In avanti ancora fiducia in Paponi, con Acosty e Boakye pronti a subentrare a partita in corso.

QUI VICENZA, LERDA CON GLI UOMINI CONTATI - Non farà parte della gara lo squalificato Raicevic. Fuori anche Giacomelli, alle prese con un riacutizzarsi di un dolore alla caviglia destra. Tornano Ebagua e D’Elia.

PROBABILI FORMAZIONI:

Latina (4-3-3): Ujkani; Bruscagin, Brosco, Dellafiore, Calderoni; Schiattarella, Olivera, Mbaye; Dumitru, Paponi, Scaglia. Allenatore: Gautieri.

Vicenza (4-2-3-1): Benussi; Sampirisi, Adejo, Brighenti, D'Elia; Moretti, Signori; Vita, Galano, Sbrissa; Ebagua. Allenatore: Lerda.

Risultato dell’andata: 1-1

Arbitro: Eugenio Abbattista della sezione di Molfetta.

Assistenti: Stefano Del Giovanedella sezione di Albano Laziale e Marco Avellano della sezione di Busto Arsizio.

IV Uomo: Armando Ranaldi della sezione di Tivoli.

Informazioni aggiuntive

Leggi tutto...

Vicenza-Latina, ecco la data del recupero

Nel nuovo calendario di serie B (quello a 22 squadre) era rimasta in sospeso una data: quella della sfida tra Vicenza e Latina, ovvero la gara valida per la prima giornata del campionato e rinviata per il recentissimo ripescaggio della formazione biancorossa nella cadetteria. Il match tra i veneti ed il Latina si giocherà il 10 settembre con inizio alle 20.30.

Informazioni aggiuntive

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Entra or Registrati

Hai un profilo Facebook?

Usa il tuo account Facebook per entrare in SportLatina.

fb iconEntra con Facebook

ENTRA