SLT | Sport Latina | Us Latina Calcio | Serie B | Top Volley | Latina Basket | Latina Calcio a 5 & more...

A+ A A-

Unicusano Fondi e Pontinia si aggiudicano il Memorial Caporuscio

Grande pubblico e grandi emozioni nella giornata conclusiva della kermesse di Pontinia.

Un grande spettacolo, in campo come sugli spalti. Si può definire così la giornata conclusiva dell’undicesimo Memorial Riccardo Caporuscio, andata in scena venerdì al comunale “Caporuscio” di Pontinia. La gente è accorsa numerosa, così come tanti osservatori e addetti ai lavori, interessati soprattutto a visionare gli juniores in prospettiva, nati tra il 1999 e il 2000. La festa è iniziata nel pomeriggio con la nona edizione del torneo riservato ai Pulcini, categoria 2006. Davanti ad un chiassoso pubblico di genitori e parenti, il Pontinia allenato da Piero De Rocchis si è aggiudicato il quadrangolare confermandosi sul gradino più alto del podio per il secondo anno consecutivo. Le sei minisfide 7 contro 7, tutte equilibrate e tiratissime, hanno premiato la squadra di casa dopo un successo di misura sulla Samagor, un pareggio a reti bianche con il Faiti 2004 e una vittoria sull’Antonio Palluzzi nel match decisivo. Per la piazza d’onore l’ha spuntata il Faiti, superando di una lunghezza il team lepino nella graduatoria finale.

LA FINALISSIMA - I pronostici davano per certa un’affermazione dell’unico club professionistico della provincia ma nella serata di festa a Pontinia non c’è mai stato nulla di scontato. E’ stato anzi il San Michele e Donato a costruire di più nelle battute iniziali, anche per il sostegno del tifo assordante proveniente dagli spalti. Già al 13’, però, i fondani hanno graffiato con un fendente di Parisella terminato di poco al lato. La gara è proseguita all’insegna dell’equilibrio ma al 27’ il guizzante Pascarella ha impegnato Ricci in uscita dopo un affondo sulla sinistra. Ancora Ricci si è ripetuto due minuti dopo, ribattendo in tuffo una conclusione ravvicinata di Landolfi. Il portiere borghigiano non ha potuto far nulla, però, quando al 36’ Pascarella si è inventato una velenosa parabola dal vertice mancini dell’area, indirizzando sotto l’incrocio dei pali e facendo esplodere la gioia dei tanti supporters fondani. Il San Michele e Donato ha accusato il colpo non riuscendo a reagire e subendo il raddoppio in avvio di ripresa, ad opera di Landolfi. Il bomber Ortolani ha completato l’opera al 16’, firmando il suo sesto sigillo nella competizione e mettendo presumibilmente la parola fine all’incontro. Niente di più falso, visto che a quel punto i ragazzi di Pacini hanno tirato fuori l’orgoglio e hanno iniziato a premere con generosità nella metà campo avversaria. Un impegno premiato al 27’ da un rigore procurato da Tintari e trasformato con freddezza da Di Maggio. E’ stato l’episodio che ha fatto cambiare volto alla partita, con l’Unicusano in difficoltà e i borghigiani scatenati: la loro supremazia è stata evidente, anche se svariati errori in fase di ultimo passaggio hanno risparmiato tanti grattacapi a Testa. Il portiere di Parisella ha comunque dovuto capitolare al 34’, su un contropiede finalizzato alla perfezione dal nuovo entrato Ceti. Quel gol ha infiammato il pubblico e ha trasmesso  ulteriore adrenalina, i borghigiani hanno provato in tutti i modi a costruire nuove occasioni ma alla fine si sono dovuti arrendere allo spessore e alla compattezza dei loro avversari. Così ulteriori occasioni non ci sono state ed è arrivato il triplice fischio, accompagnato da lunghissimi applausi per tutti i protagonisti.

Informazioni aggiuntive

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Entra or Registrati

Hai un profilo Facebook?

Usa il tuo account Facebook per entrare in SportLatina.

fb iconEntra con Facebook

ENTRA