SLT | Sport Latina | Us Latina Calcio | Serie B | Top Volley | Latina Basket | Latina Calcio a 5 & more...

A+ A A-

Corvia salva il Latina: pareggio in rimonta con il Pisa

Manaj apre le marcature al 5' del secondo tempo, Corvia risponde al 35': tra Pisa e Latina finisce 1-1

PRE-PARTITA - Il trentunesimo turno del torneo cadetto mette di fronte Pisa e Latina, due formazioni che coabitano nei bassifondi della classifica: toscani in 17/a posizione con 32 punti raccolti fino a questo momento, pontini in 18/a piazza con 31 punti conquistati. I nerazzurri laziali incontrano all'Arena Garibaldi la formazione meno prolifica del campionato: il Pisa è la squadra di Serie B che vanta l'attacco più sterile, solo 17 le reti segnate. Se in attacco le cose non vanno bene, è la difesa a regalare gioie: i pisani possono fregiarsi del titolo di squadra meno bucata del torneo con solo 20 gol subiti fino ad oggi. Nella formazione proposta da Vivarini si notano tante novità: cambio di modulo con il ritorno al 3-5-2 composto da Pinsoglio in porta, Brosco, Dellafiore e Coppolaro sulla linea difensiva, Rolando, Rocca, De Vitis, Mariga e Bruscagin ad orchestrare il centrocampo, completano la formazione la coppia offensiva formata da Insigne e Buonaiuto. Nessun centravanti naturale per i nerazzurri. Esclusi dall'undici iniziale il difensore Garcia Tena e l'attaccante Corvia. Gennaro Gattuso risponde con il 4-3-1-2: in porta opererà l'ex Ujkani, in difesa spazio a Mannini, Del Fabro, Milanovic e Longhi, centrocampo a tre composto da Angiulli, Di Tacchio e Verna, in avanti maglia da titolare per Manaj e Masucci con Tabanelli a sostegno. Arbitra il confronto il sig. Marinelli di Tivoli.

PRIMO TEMPO - Il primo pallone del match viene toccato dai padroni di casa, ma il primo tiro in porta è di marca pontina: al 4' Buonaiuto intercetta sulla trequarti la sfera e colpisce al volo, nessun problema per Ujkani che blocca a terra il debole tiro del numero 10 nerazzurro. Il Pisa risponde al 8' con Manaj che, ricevuto il pallone in area da Longhi, trova l'efficace muro di Brosco. La prima frazione di gara non offre un grande spettacolo, tanto agonismo in campo ma poche azioni degne di nota. Come quella che avviene al 32': Buonaiuto in progressione fa tutto da solo, e dai 20 metri lascia partire un lento tiro che va a spegnersi sul fondo del campo. Al 39' Brosco va a prendersi un giallo pesantissimo: diffidato, salterà la delicatissima sfida di domenica prossima al Francioni contro la Pro Vercelli. Al 45' Marinelli concede un minuto di recupero che non regala emozioni e pone fine ad un brutto primo tempo dove Pisa e Latina sembrano aver accusato la pressione di questa fondamentale sfida.

SECONDO TEMPO - Il secondo tempo parte con una novità nelle file nerazzurre: fuori Rolando, dentro Corvia. Al 4' minuto Buonaiuto spreca una grande occasione con un destro calciato dalla distanza che va a finire lontano dalla porta. Un minuto più tardi i padroni di casa si portano in vantaggio: Verna apre per Longhi, assist in area raccolto da Manaj che, in anticipo su Bruscagin, castiga Pinsoglio con un tocco sporco di coscia destra. il Latina prova a reagire al 13' con Insigne che, partito dalla corsia destra, rientra sul sinistro e prova la conclusione murata dalla difesa pisana. Al 18' arriva anche la seconda sostituzione per Vivarini che fa entrare in campo De Giorgio per Mariga. Una scelta vincente per il tecnico di Ari che viene premiato dal 33enne di proprietà del Crotone con una prestazione di sostanza. Ed è proprio Di Giorgio a provarci al 20' con un potente mancino murato da Milanovic. Il Latina spinge forte sull'acceleratore cercando la rete del pareggio in tutti i modi, sforzi che vengono premiati al 35' quando Corvia, imboccato in area da un superbo cross di De Giorgio, tutto solo insacca di testa la rete dell'1-1. Gli ultimi dieci minuti di gara vedono un Latina arrembante alla disperata ricerca del gol vittoria: a provarci per primo è Buonaiuto che, servito da De Giorgio, con un potente tiro mancino costringe Ujkani ad un super intervento all'incrocio dei pali. Sessanta secondi dopo Vivarini esaurisce i cambi, sostituendo Buonaiuto per Jordan. Ed è proprio il croato a spaventare l'Arena Garibaldi centrando il palo con un tiro potente, sforzo comunque inutile visto che l'arbitro aveva fermato tutto per fuorigioco. Da segnalare, nei tre minuti di recupero, una conclusione alla lunga distanza di Corvia, alta sopra la traversa. È l'ultimo sussulto di una gara che regala un punto a testa alle due formazioni.

Non poteva che regalare un pareggio la sfida dell'Arena Garibaldi tra Pisa e Latina, due squadre abituate al segno "X", 16 per i padroni di casa e 17 per i pontini. Un punto che non accontenta nessuno, maturato in una gara poco spettacolare per gran parte del tempo. Grande prestazione di De Giorgio, fondamentale con il superlativo cross vincente per la rete del pareggio di Corvia. Il Latina torna a casa con la consapevolezza che nessuna sfida è proibitiva, ma per salvarsi (complice anche la prevista penalizzazione in classifica) sarà fondamentale conquistare l'intera posta in palio, già dal prossimo turno quando al Francioni gli uomini di Vivarini sfideranno la Pro Vercelli nell'ennesimo scontro diretto della stagione.

LE ALTRE DI B - Il Frosinone rialza la testa e schianta 3-0 il Vicenza al Matusa, ancora vittoriosa la Spal che regola in trasferta il Carpi 4-1. Bari travolto a Trapani 4-0, crisi senza fine per il Benevento che nell'anticipo viene sconfitto in trasferta dal Perugia.

Ieri (20.30):

Perugia - Benevento 3-1

Oggi (ore 15.00):

Pisa - Latina 1-1

Ascoli - Cittadella 2-1

Avellino - Novara 1-1

Brescia - Spezia 1-1

Pro Vercelli - Hellas Verona 1-1

Carpi - Spal 1-4

Trapani - Bari 4-0

Frosinone - Vicenza 3-1

Domani (ore 17.30):

Cesena - Ternana

Lunedì (ore 20.30):

Virtus Entella - Salernitana

Informazioni aggiuntive

Leggi tutto...

Il Latina fa visita al Pisa di Gattuso. Vivarini: "Sfida importante, abbiamo lavorato tanto sul morale"

Trasferta sotto la torre per il Latina: gli uomini di Vivarini ospiti del Pisa di Gennaro Gattuso nell'ennesimo scontro diretto della stagione. Il tecnico pontino ha presentato la difficile sfida contro i toscani: "Questa settimana abbiamo lavorato tantissimo, soprattutto sulla testa. Veniamo da una partita pesante a livello psicologico, nella quale volevamo a tutti i costi il risultato e abbiamo speso tantissimo. Abbiamo accusato un po’, a livello psicologico, la partita col Carpi. C’è stato un lavoro per tirare su il morale, dare entusiasmo ed esuberanza alla squadra. Penso che abbiamo fatto un buon lavoro, ho visto la squadra sia ieri che stamattina abbastanza convinta sulle cose da fare a Pisa. I nostri avversari corrono tanto, c’è da lavorare tantissimo per cercare di fare risultato. È uno scontro diretto, c’è da essere molto bravi a non perderlo. Dobbiamo cercare di tirar fuori il meglio da noi e metterli in difficoltà attraverso le qualità che abbiamo sempre messo in evidenza". Il centrocampista Filippo Bandinelli, squalificato, non scenderà in campo. Molto probabile l'utilizzo di Mac Donald Mariga: "E' in buona condizione. Aveva accusato il contraccolpo di qualche errore, ma nelle ultime due settimane l’ho visto abbastanza pimpante e motivato. Si candida sicuramente per una maglia da titolare. In questo momento si cerca di stare attenti a tutte le soluzioni e di dare considerazione a tutti". Il reparto meno produttivo della formazione nerazzurra è sicuramente quello offensivo, pochi ricambi e tante bocciature del tecnico pontino, che comunque lascia aperta la porta del campo a tutti i calciatori della rosa: “Ho grande considerazione di tutti, ma il discorso è questo. Stiamo lavorando in un campionato di serie B e in Italia, non ci possiamo permettere il lusso di non considerare tutte le forze che abbiamo a disposizione, sia Jordan che Negro, così come Buonaiuto, Insigne e Corvia. Quando le cose non vanno bene chi sta fuori è sempre il migliore, ma non dobbiamo sottovalutare nessuna forza a disposizione. Negli allenamenti do considerazione a tutti, mercoledì lo avete visto perché non faccio una squadra di titolari e metto gli altri in secondo piano. Si va a guardare bene, in questo momento tutti possono e devono dare una mano. Il Pisa ha sette attaccanti di primo ordine, da Masucci a Cani, da Peralta a Varela passando per Gatto, noi in questo momento siamo un po’ stretti in quel reparto e dobbiamo dare importanza a qualche giovane che spero possa esplodere e darci una grossa mano”. Il tecnico di Ari, accompagnato da capitan Bruscagin, ha incontrato nella giornata di ieri il sindaco di Latina Damiano Coletta e il presidente dell'AIC Damiano Tommasi: "Era una cosa che avevo già chiesto a voi e a tutta la città e al sindaco. In questo momento non voglio e non posso stare sempre a dire le difficoltà in cui ci troviamo. La società è fallita ed è un dato di fatto, non devo spiegare io le conseguenze di questa situazione. Abbiamo una fortuna che è l’esercizio provvisorio che ci dà la possibilità di arrivare a un traguardo importantissimo che è la salvezza. Ci si arriverà negli ultimi giorni del campionato, bisogna essere tutti concentrati per far sì che si ottenga questo obiettivo. Da parte nostra ce la stiamo mettendo tutta, non ho mai lavorato come sto facendo in questo momento. Uno dà l’anima in tutto quello che può fare, i giocatori altrettanti. Dopo la partita col Carpi ho visto la faccia dei giocatori, hanno preso veramente a cuore questo progetto e questa città e vogliono assolutamente ottenere la salvezza. C’è bisogno di aiuto da parte di tutti, l’ho detto anche al sindaco e speriamo di riuscire ad avere quell’unità d’intenti che porta sicuramente risultati. L’unione fa la forza, insieme possiamo arrivare all’obiettivo".

Informazioni aggiuntive

Leggi tutto...

La Navicelli Rowing Marathon la prima gara dell’anno

  • Pubblicato in Canottaggio

Nel week end del 28 e 29 gennaio a Pisa, sul Canale Navicelli, si assegneranno i primi Titoli in barca di Campione di Italia 2017. La competizione di endurance si disputerà sulla distanza di 6000 metri e sarà aperta alle specialità del quattro senza e del doppio nelle categorie Senior, Junior e Ragazzi sia maschile che femminile, mentre per i Master si gareggerà in quattro di coppia e otto. A completare il programma della manifestazione il Meeting Nazionale Allievi e Cadetti, sempre in doppio e quattro senza.

Oltre 1100 atleti, invaderanno Pisa e le sponde del Canale Navicelli, in rappresentanza di 89 società provenienti da tutta Italia. I numeri in crescita rispetto alle scorse edizioni, fanno dell'appuntamento pisano una gara sempre più prestigiosa ed ambita.

Le società sportive della provincia di Latina che partiranno da Sabaudia e gareggeranno il prossimo week end sono le Fiamme Gialle, la Marina Militare e il Centro Sportivo Carabinieri.

Le Fiamme Gialle parteciperanno all'evento con 24 atleti e saranno in tutto 9 gli equipaggi iscritti. Nei Senior occhi puntati sul quattro senza formato da Giuseppe Vicino, Matteo Lodo, Domenico Montrone e Mario Paonessa, formazione che per tre quarti, non più di cinque mesi fa, conquistò il bronzo alle Olimpiadi di Rio de Janeiro. Sempre tra i Senior, questa volta in doppio, sfida interna tra l'equipaggio inedito di Matteo Stefanini e Paolo Perino contro la coppia già rodata del Campione Olimpico Romano Battisti e Giacomo Gentili. Quattro le donne delle Fiamme Gialle che scenderanno in acqua in due doppi, uno Pesi Leggeri con Valentina Rodini e Laura Maule e l'altro Junior composto da Camilla Cattaneo e Irene Lodo. La Sezione Giovanile sarà schierata in due doppi e due quattro senza. Nella categoria Ragazzi il quattro senza è composto da Christian Sarappa, Gianmarco Chiapponi, Lorenzo Semenzato e Pierpaolo Capodilupo, mentre il doppio è formato da Matteo Sartori e Davide Tovo. Gli Junior gareggeranno in quattro senza con a bordo Simone Tranquilli, Andrea Ruggeri, Salvatore Pane e Davide Miatello e nel doppio con Gabriele D'Alfonsi e Elio Fiore.

La Marina Militare con 10 atleti schiererà 4 imbarcazioni. La categoria Ragazzi sarà rappresentata dal doppio femminile di Dania Jaque e Dora Tufano. Ben due doppi si sfideranno nella categoria Pesi Leggeri e saranno formati uno dai giovanissimi della categoria Under 23 Riccardo Jansen e Gabriel Soares e l'altro da Catello Amarante e Antonio Vicino. Nei Senior scenderà in acqua un quattro senza inedito, tutto Under 23, con a bordo il Campione Olimpico Giovanni Abagnale, medaglia di bronzo a Rio2016, insieme a Ivan Capuano, Raffaele Giulivo e Andrea Maestrale, tutti e tre più volte medagliati ai Campionati del Mondo.

Il Centro Sportivo Carabinieri alla sua prima gara in barca, dopo il ritorno nel mondo del canottaggio grazie alla fusione con il Corpo Forestale dello Stato, metterà in acqua una sola imbarcazione, un doppio Pesi Leggeri. L'equipaggio, dal forte profumo olimpico, sarà composto da Marcello Miani e Stefano Oppo, entrambi reduci della spedizione azzurra ai Giochi Olimpici di Rio de Janeiro.

Grandi nomi per un grande evento che sicuramente daranno vita a gare spettacolari di altissimo livello.

Informazioni aggiuntive

Leggi tutto...

Latina, cosa combini?! Mannini risponde a Paponi, Vivarini adesso rischia.

Il Latina mantiene l’imbattibilità al Francioni pareggiando 1-1 contro il Pisa di Gattuso. Prestazione dai due volti dei nerazzurri pontini che vanno a segno all’8’ con Paponi, ma vengono raggiunti nel secondo tempo dal gol di Mannini. Vivarini ora rischia: saranno fondamentali le due trasferte consecutive di Vercelli e Cittadella.

Nella decima giornata del campionato di Serie B il Latina ospita al Francioni il Pisa di Gennaro Gattuso. I nerazzurri pontini non perdono in casa da 6 turni (due vittorie e quattro pareggi). Dall’altra parte il Pisa, dopo un inizio sprint, sta attraversando una mini crisi di risultati, con le ultime due gare perse contro Spal e Vicenza. Vivarini si affida al consolidato 3-5-2, con Pinsoglio tra i pali, Bruscagin, Dellafiore e Coppolaro (preferito a Garcia Tena) nel reparto difensivo, Mariga in cabina di regia affiancato da D’Urso e De Vitis. Sulle corsie esterne trovano spazio Di Matteo e Acosty, in avanti Scaglia (al posto dell’escluso Boakye) a sostegno di Paponi. Gattuso deve fare a meno dell’influenzato Eusepi, e sistema la squadra in campo con il classico 4-4-2. Nelle fasi del riscaldamento Di Tacchio da forfait per un problema fisico: al suo posto il recuperato Lazzari. Tra le file dei toscani spicca il nome dell’ex estremo difensore nerazzurro Samir Ujkani. 

PRIMO TEMPO – Pronti, partenza, via! Il Latina parte subito forte, e cerca di fare la partita. Gli sforzi dei ragazzi nerazzurri vengono subito premiati all’8’ quando De Vitis verticalizza per Paponi che, sul filo del fuorigioco, trafigge Ujkani con un preciso diagonale destro. E’ 1-0 al Francioni, terzo gol stagionale per lo “Scorpione”. Grande partenza del Latina, grazie anche all’importante inizio di gara di Alessandro De Vitis, sempre attento e pronto a recuperare palloni in mezzo al campo e a far ripartire la manovra nerazzurra. Il Latina tiene il campo, ma il Pisa si rende pericoloso al 34’ quando Valera, servito da Lazzari, calcia in malo modo sul fondo. Gli uomini di Vivarini iniziano ad accusare un evidente e discutibile calo fisico, e gli ospiti ne approfittano andando vicino al pareggio al minuto 43 con Crescenzi che, superato Di Matteo, impegna Pinsoglio: l’estremo difensore pontino risponde alla conclusione del numero 13 pisano con un meraviglioso intervento sul primo palo. Dopo un minuto di recupero ordinato dal sig. Sacchi, le squadre rientrano negli spogliatoi con il risultato parziale di 1-0 per il Latina.

SECONDO TEMPO – Al rientro dagli spogliatoi, Gattuso sostituisce Crescenzi per l’albanese Cani. I quindici minuti di riposo sembrano aver rigenerato i nerazzurri che rientrano in campo rendendosi subito pericolosi al 1’ con De Vitis che, servito da Di Matteo, fallisce un rigore in movimento mandando il pallone fuori di un soffio: solo un grande spavento per il portiere pisano Ujkani. Dopo qualche minuto di pressione, il Latina cede il campo al Pisa che fa suo il possesso del pallone, e al 12’ è Cani a rendersi pericoloso concludendo con una diagonale respinta con il corpo da Pinsoglio. Al 14’ Bandinelli rivede il campo, sostituendo il numero 30 De Vitis. Al 17’ arriva la doccia fredda per il pubblico del Francioni: la difesa pontina si addormenta, e Mannini ne approfitta finalizzando con un potente destro dal limite che supera Pinsoglio: 1-1 al Francioni, pareggio meritato del Pisa firmato dal suo capitano. Vivarini corre ai ripari, e aumenta il peso del reparto offensivo facendo entrare Corvia al posto di D’Urso e Boakye per uno stanco Paponi. Il Latina ora soffre, ma al 33’ illude il pubblico del Francioni: Acosty scatta sulla fascia destra e invita Bruscagin posizionato sulla linea di fondo; il difensore nerazzurro crossa al centro e Corvia insacca alla spalle di Ujkani: per l’arbitro non è gol. Secondo Sacchi il pallone avrebbe superato la linea di fondo al momento del cross di Bruscagin; episodio da rivedere alla moviola. Gli ultimi istanti di gara scorrono senza sussulti, e dopo 4 minuti di recupero il direttore di gara pone fine alle ostilità. 

Brutto stop interno del Latina che non riesce a capitalizzare la rete segnata all’8’ del primo tempo da Daniele Paponi. Preoccupante il vistoso calo fisico accusato dagli uomini di Vivarini che, arrivati al 22 ottobre, non riescono ancora a reggere i 90 minuti di gioco. Il Latina, dopo il pareggio odierno, sale a 9 punti in classifica, al 19° posto in piena zona play-out. La settimana che arriverà sarà decisiva per le sorti di Vivarini, con le due trasferte consecutive di Vercelli (martedì) e Cittadella (sabato): riuscirà il mister abruzzese a mantenere la guida del roster nerazzurro? Chi vivrà, vedrà.

Ieri:

Cittadella - Ascoli 0-1

Spezia - Brescia 2-0

Oggi:

Bari - Trapani 3-0

Benevento - Perugia 0-0

Hellas Verona - Pro Vercelli 3-0

Latina - Pisa 1-1

Novara - Avellino 1-0

Salernitana - Virtus Dentella 1-1

Spal - Carpi 3-1

Ternana - Cesena 1-1

Vicenza - Frosinone 1-1.

Informazioni aggiuntive

Leggi tutto...

Al Francioni arriva il Pisa di Gattuso, obiettivo “3 punti” per il Latina di Vivarini

Accantonata la sonora sconfitta di Carpi, il Latina ospita al Francioni il Pisa di Rino Gattuso. Vivarini verso la conferma di Coppolaro in difesa, ancora fuori Brosco. I toscani, in pieno caos societario, saranno orfani del febbricitante Eusepi. Diretta tv su Sky Calcio 3 HD, radiocronaca integrale su Radio Latina 98.3 MHz.

Otto punti collezionati in nove gare di campionato, meno di un punto a partita. Una tendenza negativa da invertire per il Latina che domani ospiterà il Pisa di Gattuso. I toscani, nonostante le note vicende societarie, hanno iniziato molto bene il campionato mettendo in cascina 12 punti piazzandosi a ridosso della griglia playoff. Tuttavia, negli ultimi due turni, il Pisa ha subito due sconfitte di fila. 

LE PAROLE DI VIVARINI E COPPOLARO - Dopo la brutta sconfitta di Carpi, Vivarini pensa al Pisa: “È una squadra caratteriale che ho incontrato anche lo scorso anno con il Teramo, una formazione esperta che ha vinto il campionato di Lega Pro. Hanno un loro equilibrio in campo e, nonostante i problemi societari che stanno vivendo, faranno blocco sulla loro carica nervosa e sulla voglia di fare bene in campo. Ci sarà sicuramente da lottare su ogni pallone, noi giochiamo in casa e abbiamo tutta la voglia di fare una grande partita”. Della stessa opinione il giovane difensore nerazzurre Coppolaro: “Bisogna far punti e vincere le partite, finora non siamo stati mai inferiori a nessuno, subendo anche un po’ di sfortuna in alcuni episodi. Dobbiamo rimanere tranquilli e non perdere la testa, altrimenti non ne usciamo fuori”. E sulla gara di domani conclude: “Sarà una partita tosta e aggressiva, bisogna entrare in campo e vincere la partita. Noi non dobbiamo aver paura di nessuno”.

I PRECEDENTI - Latina e Pisa si sono incontrate 4 volte, mai in Serie B. Primo confronto datato 1978 con il risultato di 1-1 sul campo del comunale di Piazzale Prampolini. Nella stagione 2011-2012 si segnala la sfida di Coppa Italia di Lega Pro giocata in casa dai nerazzurri; in quell’occasione a spuntarla furono i toscani con un perentorio 3-0, unica vittoria pisana al Francioni. Dolci ricordi pontini nella stagione 2012/2013 (Lega Pro - Prima Divisione) con la vittoria del Latina nella finale dei playoff (0-0 a Pisa, 3-1 a Latina). In quella stessa stagione, nella regular season, il Pisa vinse la gara d’andata (3-1) e perse quella di ritorno al Francioni (1-0).

QUI LATINA, BALLOTTAGGIO CORVIA-PAPONI - Mister Vivarini, nella conferenza stampa pre gara, ha fatto intendere che molto probabilmente, nonostante il rientro di Garcia Tena, Mauro Coppolaro manterrà il suo posto nel settore difensivo. Conferma dal primo minuto anche per D’Urso. Pronto a rientrare in campo, dopo le ultime bocciature, Luigi Alberto Scaglia. In avanti ballottaggio Corvia-Paponi nel 3-5-2 del tecnico abruzzese. Indisponibili Brosco, Gilberto, Nica e Pinato.

QUI PISA, EUSEPI K.O. - Gennaro Gattuso non è di certo un personaggio che le manda a dire, e lo ha dimostrato anche nella conferenza stampa di presentazione della gara: “Voglio gente che lotta, pronto a schierare qualche Primavera”. Parole al veleno che arrivano dopo le ultime due sconfitte di campionato. Il campione del mondo 2006 dovrà fare i conti anche con l’influenza che ha colpito Umberto Eusepi, attaccante del roaster pisano. Lazzari, dopo aver recuperato dal problema al quadricipite, dovrebbe trovare posto nell’undici iniziale.

IL PROGRAMMA DELLA SERIE B - Decimo turno del campionato di Serie B, il programma.

Stasera:

Cittadella - Ascoli 0-1

Spezia - Brescia (ore 21:00)

Domani:

Bari - Trapani (ore 15.00)

Benevento - Perugia (ore 15.00)

Hellas Verona - Pro Vercelli (ore 15.00)

Latina - Pisa (ore 15.00)

Novara - Avellino (ore 15.00)

Salernitana - Virtus Entella (ore 15.00)

Spal - Carpi (ore 15.00)

Ternana - Cesena (ore 15.00)

Vicenza - Frosinone (ore 15.00).

Informazioni aggiuntive

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Entra or Registrati

Hai un profilo Facebook?

Usa il tuo account Facebook per entrare in SportLatina.

fb iconEntra con Facebook

ENTRA