SLT | Sport Latina | Us Latina Calcio | Serie B | Top Volley | Latina Basket | Latina Calcio a 5 & more...

A+ A A-

Corbucci avvisa il Pescara: "Una sfida di prestigio che vogliamo gustarci fino in fondo"

L'Axed Group Latina Calcio a 5 si avvicina alla prima sfida play off contro Pescara. I nerazzurri, giunti ottavi nella regular season, sabato 6 maggio alle 20.30 al PalaBianchini se la vedranno contro la squadra abruzzese che ha chiuso la stagione al primo posto dopo aver trionfato anche nella final eight di Coppa Italia. Incontro sulla carta proibitivo per i pontini, che però hanno dimostrato di essere all'altezza di questo tipo di sfide. Basti pensare al bel pareggio conquistato all'andata proprio contro i biancazzurri, in un finale al cardiopalma con la doppietta di Avellino nell'ultimo minuto di gioco.

E poi, specialmente in casa, i nerazzurri sanno come mettere pressione agli avversari, come sottolineato anche dal direttore sportivo Luca Corbucci: "Il fattore pubblico per noi è sempre stato fondamentale e per questo non smettiamo mai di ringraziare tutti i sostenitori per l'affetto che ci dimostrano anno dopo anno, partita dopo partita. Con il Pescara sono certo che ci sarà l'atmosfera delle grandi occasioni per provare a ottenere un risultato positivo. Certo, sappiamo di partire come sfavoriti, ma è inevitabile visto il profilo del club che andremo ad affrontare. Ma il Latina è cresciuto tanto negli anni, si è piazzato con pieno merito nel gruppo delle migliori società del campionato e l'intenzione è di crescere ulteriormente. I ragazzi hanno disputato un gran campionato, raggiungendo tutti gli obiettivi che avevano in testa all'inizio di questa annata. Adesso arriva il bello, una sfida di prestigio che vogliamo gustarci fino in fondo. Il Latina è forte e sono certo che darà filo da torcere al Pescara. La squadra sta lavorando con grande concentrazione in vista di questa gara così delicata e l'augurio è quello di assistere a un grande spettacolo".

Informazioni aggiuntive

Leggi tutto...

Antares ancora a secco contro un buon Pescara

Quinta partita nel Campionato di Serie B Nazionale Girone 3 e ancora una stop per l’Antares Nuoto Latina che nell’impianto ormai di casa di Anzio cede per 7 a 10 ad un buon Pescara. Gli Abruzzesi si confermano team completo e con una marcia in più per l’accesso ai play Off in questo momento della stagione, ma l’Antares se l’è giocata alla pari riscattando la prova in chiaroscuro di una settimana prima con il Cesport.

 La differenza l’anno fatta nelle prime due frazioni di gioco le situazioni di uomo in più concesse in favore del team di Mammarella, puntualmente messe a segno dai pescaresi con una ottimo 4/ 7 ed i pontini che faticavano nel convincere l’arbitro ad essere altrettanto generoso nei loro confronti e piazzavano un 2 su 4. La situazione migliorava nel 3° tempo con lo sforzo dei ragazzi cari al Presidentissimo Alberico Davoli che produceva un parziale vinto 4 a 3 dal team locale ed un numero di realizzazioni in superiorità numerica di 4 su 7, mentre gli ospiti mettevano a segno un 2 su 3. Alla fine decisivi gli errori sotto porta dei latinensi nell’ultimo quarto di gioco sia a uomini pari che con l’uomo in più. Lo 0 su 3 dell’ultimo periodo di gioco in superiorità numerica dell’Antares grida vendetta e sul punteggio di 6 a 8 a 3 minuti circa dalla fine della partita queste opportunità avrebbero rimesso in scia degli abruzzesi capitan Zanutel e compagni. 

Informazioni aggiuntive

Leggi tutto...

Il Real Caffè/Moka Sirs Sabaudia vince 3-0 con il Pescara

Il Real Caffè/Moka Sirs conquista la prima vittoria stagionale superando nettamente in casa il Dannunziana Pescara (3-0). La squadra del presidente Alessandro Pozzuoli sale a quota tre punti nella classifica del girone H del campionato nazionale di pallavolo femminile di serie B2.
 
"Siamo soddisfatte per questo risultato, cercavamo da tempo un successo di questo tipo e ora dobbiamo continuare a lavorare per continuare a crescere sia a livello di prestazione e magari anche a livello di punti in classifica - spiega la palleggiatrice Martina Vaccarella, capitano del Real Caffè/Moka Sirs - abbiamo ancora ampi margini di crescita e non dimentichiamo che il nostro è un gruppo prevalentemente giovanissimo e questo incide molto a livello di continuità durante la partita: è evidente che questa vittoria ci dà un po' di entusiasmo in più". Il Sabaudia, sempre avanti per tutto il match, vince il primo set 25-18 ma la formazione pescarese riesce ad approfittare di un passaggio a vuoto e ricuce lo svantaggio dal 19-11 al 20-15. Stesso discorso anche nel secondo parziale (25-19) in cui si passa dal +7 al +4 nel fazzoletto di un break. Nell'ultimo spicchio di gara il Sabaudia è più quadrato e parte fortissimo (7-1) approfittando anche di un po' di scoramento dall'altra parte della rete si cresce fino al 19-11: Pescara annulla tre match point ma alla fine il Sabaudia chiude 25-15. Grande successo dell'iniziativa "Real Caffè unisce il tifo" con gli appassionati di Sabaudia e Pescara che hanno potuto bere (gratuitamente) il caffè insieme tra un set e l'altro con Andrea De Cecco che ha distribuito oltre 100 tazzine di caffè. Nel prossimo turno il Real Caffè/Moka Sirs sarà in campo a Sant'Elia Fiumerapido nel derby laziale del 4 dicembre, per poi tornare a giocare a Sabaudia il 10 dicembre nella sfida contro l'Orsogna (Chieti). 
 

Informazioni aggiuntive

Leggi tutto...

Salvezza Latina, le voci dei protagonisti. Gautieri: "È la vittoria di tutti". Dumitru: "Ho sognato questo gol".

Al triplice fischio finale di Pescara-Latina (1-1), sul terreno dell'Adriatico esplode l'esultanza della squadra nerazzurra: per la quarta stagione consecutiva giocherà il campionato di Serie B. Queste le dichiarazioni del mister partenopeo Carmine Gautieri, e dell'attaccante di proprietà del Napoli Nicolao Dumitru al termine della gara.

Il selfie dei nerazzurri di ritorno da Pescara. (Facebook Latina Calcio)

Il selfie dei nerazzurri di ritorno da Pescara. (Facebook Latina Calcio)

 

GAUTIERI: "È LA VITTORIA DI TUTTI!" - L'allenatore del Latina, visibilmente soddisfatto, analizza così la soddisfacente e decisiva trasferta abruzzese: "Questo risultato ce lo siamo meritato, ci siamo presi quello che volevamo con tutte le nostre forze. Dopo un primo tempo giocato non benissimo, nella ripresa abbiamo cambiato modo di giocare e siamo stati straordinari. Contro una squadra del genere - continua il mister - è anche normale soffrire qualcosa di troppo, ma poi nel secondo tempo ci siamo messi meglio in campo. Voglio ringraziare la squadra che ci ha messo sempre impegno, umiltà e voglia di uscire dalle difficoltà. E’ la vittoria di tutti, dello staff intero nessuno escluso. Il merito è anche di chi ha lavorato dietro le quinte. Sono molto felice – ha aggiunto Gautieri - Non era assolutamente facile. Ma qui ho trovato un ambiente sano dove lavorare e ci siamo salvati meritatamente. Questa squadra secondo me ha espresso meno di quanto poteva dare. Ma tutti - conclude l'ex attaccante - hanno sempre lavorato con voglia e abnegazione e alla fine il risultato è arrivato”.

DUMITRU: "HO SOGNATO QUESTO GOL" - Il suo pesantissimo gol al 10' della ripresa ha sancito la salvezza del Latina: stiamo parlando di Nicolao Dumitru. L'italo-rumeno analizza la sua gara e la salvezza raggiunta: "Ho immaginato e sognato questo gol – ha dichiarato l'attaccante - Perseverando alla fine i risultati arrivano. Peccato per la seconda rete fallita ma è stato molto bravo Fiorillo in quell’occasione. Nel primo tempo eravamo troppo timorosi come ci è capitato in gran parte di questa stagione, nel secondo tempo abbiamo dimostrato di essere una grande squadra, peccato solo che la stagione non sia stata sui livelli che speravamo. Potevamo sicuramente fare meglio. Nel complesso – ha aggiunto Dumitru – Siamo felici per aver raggiunto la salvezza perché ad un certo punto, per come si erano messe le cose, rischiavamo di chiudere male. Alla fine, però, il risultato raggiunto ce lo siamo davvero meritato".

 

Nicolao Dumitru (uslatinacalcio.it)

Nicolao Dumitru (uslatinacalcio.it)

Informazioni aggiuntive

Leggi tutto...

Latina, sei salvo! 1-1 a Pescara. Modena e Livorno in Lega Pro.

Missione compiuta per gli uomini di Gautieri che conquistano un importante punto nell'ultima giornata del campionato cadetto allo Stadio Adriatico contro il Pescara, salvando la categoria: il prossimo anno sarà ancora Serie B! In rete Lapadula per i padroni casa, e Dumitru per i pontini. Insieme al Como scendono in Lega Pro Modena (sconfitto 4-0 a Novara) e Livorno (pareggio per 2-2 a Livorno). Salernitana e Virtus Lanciano ai playout.

LA CRONACA - Nell’ultima giornata di campionato bisogna rispettare la contemporaneità di gioco su tutti i campi, e la sfida tra Pescara e Latina inizia con 7 minuti di ritardo. Nei primi minuti di gioco le due squadre si studiano, e nel frattempo arrivano notizie parzialmente positive per il Latina dagli altri campi: al 4’ di gioco il Novara passa in vantaggio contro il Modena grazie al gol di Felice Evacuo, e un minuto dopo arriva anche il vantaggio della Salernitana contro il Como con la rete di Donnarumma. All’Adriatico, però, all’8’ i padroni di casa spingono in avanti con Caprari, che tenta un tiro dalla lunga distanza respinto da Ujkani. Al 15’ ancora brividi per i pontini, con il capocannoniere della Serie B Gianluca Lapadula che entra in area di rigore avversaria e tenta il tiro in porta, ma Riccardo Brosco, con un intervento provvidenziale riesce a deviare il pallone in calcio d’angolo. Quattro minuti dopo è ancora il Pescara a spingere in avanti, con Caprari che conclude con un tiro mancino potente ma non preciso, che finisce sul lato sinistro del fondo campo. I padroni di casa continuano a pressare, ma il Latina tiene il campo controbattendo con un gioco attento e preciso. Intanto, dagli altri campi, arrivano altre notizie positive con il vantaggio del Livorno sulla Virtus Lanciano (1-0, 25’ Aramau). Tre minuti dopo, meno buona la notizia del vantaggio trapanese per 1-0 (Pektovic) a dispetto del Bari: il Pescara ora, per mantenere la terza piazza, è obbligato a vincere contro il Latina. Al 39’ il Delfino si rende ancora pericoloso con Caprari che sferra un destro centrale, Ujkani ci mette una pezza e manda il pallone in angolo. Un minuto dopo reagisce il Latina con Scaglia, che entra in area di rigore avversaria e tenta un tiro di sinistro deviato in corner da Fiorillo. Al 43’ arriva la doccia gelata per i pontini: Memushaj serve Caprari che tenta un tiro al volo agganciato da Lapadula, il torinese intercetta e insacca Ujkani: 1-0 Pescara. Dopo un minuto di recupero l’arbitro manda tutti negli spogliatoi per un meritato ristoro, con i nerazzurri virtualmente ai playout. Nel secondo tempo parte forte il Latina, con Bruscagin che al 6’ allunga sulla fascia, tenta un tiro cross e colpisce la traversa con la deviazione del portiere Fiorillo. Al 9’, dal San Nicola, arriva una brutta notizia per il Pescara: il Trapani raddoppia sul Bari grazie alla doppietta di Pektovic. All’Adriatico il Latina spinge ancora, e al 10’ Paponi fa velo e serve Dumitru che trova il gol del pareggio scaturito grazie a un tiro di piatto che spiazza Fiorillo: è 1-1. Ora i nerazzurri ci credono, e rischiano di passare in vantaggio: Scaglia prova un sinistro magistrale a giro al 14’, che però colpisce l’incrocio dei pali. Al 28’ Paponi continua a dare spettacolo, serve ancora Dumitru che però si fa parare il tiro da un super Fiorillo. Intanto al 29’ il Bari accorcia le distanze contro il Trapani (2-1), e al 41’ all’Adriatico si registra una traversa del bomber Lapadula. Negli ultimi 15 minuti di gioco il Latina si difende, e ringrazia Lapadula che al 41’ colpisce in pieno la traversa. Dopo 5 (+1) minuti di recupero Baracani manda tutti sotto la doccia: urlo liberatorio per gli uomini di mister Gautieri che mantengono la categoria. Il Pescara lascia la terza piazza al Trapani e si accomoda in quarta posizione.

Informazioni aggiuntive

Leggi tutto...

Pescara-Latina, in 90 minuti si decide il destino dei nerazzurri

Saranno 90 minuti da brivido quelli che vivranno domani i calciatori del Latina contro il forte Pescara (ore 20:30) nel 42° e ultimo turno della stagione regolare del campionato di Serie B. Il Pescara, già qualificato ai playoff, cercherà punti importanti per consolidare il terzo posto ad appannaggio del Trapani, impegnato al San Nicola contro il Bari. Il Latina, dopo la fondamentale vittoria di sabato scorso contro il Vicenza, va a caccia di un risultato pieno: i 3 punti significherebbero salvezza certa, senza dover guardare agli altri risultati. I nerazzurri potranno contare sul sostegno dei tifosi pontini, che affolleranno il settore ospiti dell’Adriatico dopo il via libera della Questura di Latina alla trasferta abruzzese.

UN PO’ DI CALCOLI – Grande confusione nella zona bassa della classifica, con il Como già retrocesso e sette squadre ancora a caccia della salvezza. Il Latina avrà la certezza di disputare il prossimo campionato di Serie B solo se dovesse arrivare una vittoria. In caso di pareggio contro la formazione abruzzese, il sodalizio di Piazzale Prampolini sarà salvo solo se il Livorno vincerà o pareggerà al Picchi contro la Virtus Lanciano; in caso di vittoria frentana il Latina dovrà affrontare i playout. Se invece dovesse arrivare una sconfitta contro Lapadula & co., i pontini dovranno sperare in una disfatta di Salernitana e Lanciano; se queste ultime, insieme al Modena, conquisteranno i 3 punti per il Latina sarà Lega Pro diretta. 

GAUTIERI: VIETATO SBAGLIARE! – Carmine Gautieri ha presentato la trasferta di Pescara nella conferenza stampa pre-gara: “Bisogna fare l’ultimo sforzo ed affrontare una squadra importante come il Pescara, – dichiara il mister nerazzurro – a mio avviso una delle squadre che gioca il miglior calcio in Serie B, guidata da Massimo Oddo, un allenatore che ha fatto la differenza. Ci giochiamo tanto, è una partita importantissima. Sabato scorso – continua Gautieri – siamo partiti dall’albergo che eravamo retrocessi, e a fine partita eravamo salvi: domani è la partita più importante del campionato”. L’ex attaccante campano, nonostante il proibitivo impegno di domani sera, crede fortemente nella salvezza: “E’ stato un campionato difficile sotto tanti aspetti, e nella partita di domani dobbiamo capire che in questa situazione possiamo salvarci. Chi si deve salvare deve dare veramente tutto, per far si che nel prossimo campionato si giochi ancora in B. Non ci possiamo assolutamente permettere di sbagliare gara, ci giochiamo la salvezza.” Un commento anche sulla classe arbitrale e sulle designazioni: “Abbiamo la fortuna di avere i migliori arbitri, ma non mi interesso di designazioni: se ci sono vuol dire che questi arbitri posso andare ad arbitrare partite importanti e difficili”. Infine Gautieri riserva bella parole alla rivelazione delle ultime giornate, lo “Scorpione” Daniele Paponi: “Paponi, anche se non giocava prima del mio arrivo, si allena molto bene. E’ un ragazzo positivo e propositivo che cerca sempre di migliorarsi. Io guardo gli allenamenti, e chi lavora bene – conclude il trainer – viene sempre premiato.”

MAIETTA STRATTONA BOAKYE, IL GIUDICE SPORTIVO LO PUNISCE – Come se non bastasse, a far aumentare la tensione in casa nerazzurra, arriva anche la squalifica a carico di Pasquale Maietta: il presidente pontino non potrà “svolgere attività in seno alla Federcalcio, a ricoprire cariche federali e a rappresentare la società nell’ambito federale a tutto il 10 giugno”. La motivazione? “Per avere, al termine della gara, rincorso un proprio calciatore e, dopo averlo raggiunto, assumendo un atteggiamento intimidatorio, lo strattonava spingendolo ripetutamente con forza”. La vicenda è accaduta subito dopo il triplice fischio di Latina-Vicenza, con un Maietta inviperito nei confronti di Boakye, reo di aver provato un debole e poco efficace pallonetto negli ultimi istanti di gara.

QUI PESCARA, CAPRARI E PASQUATO ALLE SPALLE DI LAPADULA – Il capocannoniere del campionato Gianluca Lapadula (26 gol per lui) è pronto a sistemarsi al centro dell’attacco, con Pasquato e Mitrita alle sue spalle. Oddo dovrà però fare a meno dello squalificato Benali e dell’infortunato Mandragora: il 19enne juventino (in prestito al Delfino) è fermo ai box da due settimane e mezzo, causa rottura del 5° metatarso. Dovrebbe partire titolare anche l’ex “colonnello” Bruno.

QUI LATINA, ACOSTY OUT. IN ATTACCO ANCORA PAPONI - Cercherà la sua seconda rete in due gare consecutive Daniele Paponi, ancora titolare dal 1° minuto. Resterà a casa Max Acosty, messo ko dall’influenza. Fuori anche il lungodegente Di Gennaro e l’algerino Ammari. Confermato Olivera al centro del campo, con Schiattarella e Bandinelli a sostegno.

PROBABILI FORMAZIONI:

Pescara (4-3-1-2): Fiorillo; Zampano, Zuparic, Campagnaro, Crescenzi; Verre, Bruno, Memushaj; Mitrita, Caprari; Lapadula. Allenatore: Oddo.

Latina (4-3-3): Ujkani; Bruscagin, Brosco, Dellafiore, Calderoni; Schiattarella, Olivera, Bandinelli; Dumitru, Paponi, Scaglia. Allenatore: Gautieri.

Risultato dell’andata: Latina-Pescara 0-1

Arbitro: Leonardo Baracani della sezione di Firenze.

Assistenti: Marco Chiocchi della sezione di Foligno e Vincenzo Soricaro della sezione di Barletta.

IV Uomo: Aleandro Di Paolo della sezione di Avezzano.

Informazioni aggiuntive

Leggi tutto...

LIVE Latina-Pescara 0-2: Caprari, Brugman

Pioggia battente ma Francioni quasi completamente gremito per la sfida al Pescara. Mister Breda conferma le indiscrezioni della vigilia: nell'undici titolare tornano Bruno, Alhassan e Jonathas.

LATINA (3-5-2): Iacobucci; Brosco, Cottafava, Esposito; Ristovski, Crimi, Viviani, Bruno, Alhassan; Paolucci, Jonathas.

A disposizione: Tozzo, Bruscagin, Gerbo, Cisotti, Fabio Nunes, Morrone, Ricciardi, Ghezzal, Figliomeni. Allenatore: Breda

PESCARA (3-4-3): Pellizzoli; Bocchetti, Schiavi, Salviato; Balzano, Rossi, Brugman, Bovo; Caprari, Sforzini, Mascara.

A disposizione: Belardi, Cutolo, Fornito, Rizzo, Maniero, Nielsen, Cosic, Ragusa, Karkalis. Allenatore: Cosmi

Arbitro: Angelo Cervellera di Taranto

 

Si parte. Il Latina attacca verso Curva Nord. Primo pallone gestito dal Pescara.

Inizia bene il Pescara, ospiti molto propositivi.

Arrivano in massa i tifosi abruzzesi: sono oltre 400 i supporters biancocelesti in Curva Sud.

8' Primo squillo del Latina: traversone di Viviani per Jonathas, il brasiliano controlla elegantemente e poi calcia fuori.

12' Occasionissima Pescara: cross dalla sinistra, colpo di testa di Sforzini, Iacobucci deve distendersi sulla sua sinistra per respingere la sfera.

19' Occasionissima Latina con Paolucci che intercetta un passaggio di Mascara. L'attaccante nerazzurro lancia Crimi, che mette a sedere un avversario poi prova il destro, deviato in calcio d'angolo.

29' Il Latina conquista un buon calcio di punizione con Jonathas. Con il passare dei minuti il Latina è cresciuto molto.

32' cross di Mascara, sponda di Sforzini, Caprari prova un destro al volo ma si coordina male e la palla termina abbondantemente sul fondo.

Bella partita, agonisticamente valida. Di vere occasioni da gol, però, se ne vedono poche.

Due minuti di recupero.

Si chiude il primo tempo. Le squadre tornano negli spogliatoi a reti inviolate.

Riprende il match: il Pescara si presenta con Maniero al posto di Sforzini.

55' Brutto infortunio per Schiavi. Il numero 21 è costretto ad uscire in barrella. Entra Cosic.

56' Punizione da posizione decentrata di Paolucci. C'è l'illusione del gol, ma la palla colpisce solo l'esterno della rete.

62' Punizione Viviani, allontana Pellizzoli, sul pallone si avventa Alhassan, che calcia con un sinistro di prima intenzione: palla abbondantemente sul fondo.

65' Ammonito Crimi: è il primo nerazzurro a finire sul taccuino dei cattivi, dopo due giocatori biancoblù.

66' Cross dalla sinistra, Caprari si coordina e con un sinistro al volo fulmina Iacobucci: gran gol per il giocatore classe '93.

71': Breda inserisce la terza punta: Ghezzal prende il posto di un positivo Ristovski.

75' Ammonito anche Rossi per un fallo da dietro su Jonathas.

79' Espulso Crimi per doppia ammonizione: il secondo giallo dopo una sospetta simulazione in piena area.

81' Batti e ribatti nell'area abruzzese, la palla arriva a Jonathas al limite dell'area, destro secco, palla fuori di un soffio.

84' Che occasione per Brosco: cross dalla sinistra, il difensore di testa chiama Pellizzoli al grandissimo intervento.

88' Fuori uno spento Paolucci, dentro Cisotti.

90' Cost to cost di Brugman, che supera i difensori nerazzurri e, tutto solo davanti a Iacobucci, fa 2-0.

Si chiude l'incontro, per il Latina è la terza sconfitta consecutiva.

Informazioni aggiuntive

Leggi tutto...

Bonacini carica la Benacquista

Neanche il tempo per godersi la bella vittoria ottenuta giovedì sera ad Agropoli nella gara d’andata dei quarti di finale della Coppa Italia DNB, che la Benacquista Assicurazioni Latina Basket è già al lavoro. Se il successo infrasettimanale è servito per compiere un primo importante passo verso la Final Four Adecco Cup DNB, i nerazzurri sono adesso attesi da un’altra sfida molto delicata. Domenica, infatti, il quintetto allenato da Luigi Garelli sarà impegnato a Pescara, contro la terza forza del campionato, in una gara molto importante per chiarire le gerarchie del girone C.

Ne è consapevole Davide Bonacini: “Giovedì ad Agropoli – commenta il play nerazzurro – abbiamo disputato una buona gara. Non era facile giocare su un campo così caldo: cero, potevamo vincere con un margine maggiore, ma considerando che le sorti del passaggio del turno si decideranno nell’arco degli 80’ e che nel match di ritorno giocheremo noi in casa, allora possiamo ritenerci abbastanza soddisfatti del risultato. La Coppa Italia è sicuramente un obiettivo importante, visto che è motivo di orgoglio avere la possibilità di andare a Rimini a giocare le finali. In questo momento, però, ci sta mettendo un po’ i bastoni tra le ruote, visto che queste sfide arrivano in un momento per noi non semplice. Domenica, infatti, avremo la trasferta di Pescara. Subito dopo il return-match, inoltre, saremo impegnati a Vasto. Due trasferte decisamente complicate”.

Un bel tour de force, insomma, attende i nerazzurri: “Vediamo come saremo in grado di uscire da questa serie di sfide – spiega Davide Bonacini – giochiamo ogni tre giorni e non essendo una squadra di ventenni potremmo accusare questi impegni ravvicinati. Questa, comunque, è una prova per quello che ci aspetterà nei play off. A Pescara sarà sicuramente difficilissimo: dovremo affrontare questa sfida con lo stesso spirito con il quale siamo scesi in campo contro Rieti”.

Informazioni aggiuntive

Leggi tutto...

Jonathas micidiale! Vittoria storica a Pescara

Di fronte a circa 7000 spettatori, 400 dei quali provenienti da Latina, all'Adriatico il Pescara si ritrovano due squadre con una classifica molto simile ma con stati d'animo differenti. Abruzzesi costretti a inseguire un successo che manca dalla prima giornata - solo 2 vittorie su 28 partite nel 2013 – mentre il Latina parte più tranquillo, grazie alla striscia positiva che dura da 6 gare. Breda ritrova Ghezzal dopo i tre turni di squalifica e schiera nel consueto centrocampo a 5 Maltese e Crimi davanti a Morrone, con Ristovsky e Alhassan esterni.

PRIMO TEMPO - Il Pescara parte bene e aggredisce subito il Latina e al 3' conclude per la prima volta con un sinistro di Ragusa deviato in corner. Nerazzurri che però tengono senza soffrire i tentativi di incursione, che passano sempre per i piedi di Mascara, ed anzi prendono campo con il passare dei minuti. Un tiro velleitario di Alhassan serve per rompere il ghiaccio, mentre al 20' Crimi si libera sulla destra, ma sul suo cross teso e preciso Ghezzal arriva con un attimo di ritardo. I pontini sembrano avere le carte per sfruttare in contropiede, ma mancano nell'ultimo passaggio o nella conclusione, come al 33', quando Jonathas si libera al tiro con una finta ma calcia altissimo verso la curva dei suoi ex tifosi. Manovra lenta invece per i padroni di casa, che però hanno una fiammata nel finale di tempo. Al 40' un destro a fil di palo di Balzano, molto più pericoloso due minuti più tardi, quando recupera il pallone sulla trequarti e calcia un fendente da oltre 20 metri che centra la traversa. Scampato il pericolo tocca ai nerazzurri sfiorare il gol. Nel recupero è da applausi il cost-to-cost di Ristovsky, che trasforma un'azione difensiva in offensiva saltando 4 avversari e servendo a Ghezzal un pallone non perfetto, che il franco-algerino vanifica calciando fuori di interno destro dal limite dell'area.

SECONDO TEMPO – Si riparte con i padroni di casa che partono determinati. Al 51' il diagonale al volo di Rossi che attraversa lo specchio della porta ma termina al lato. Al 56' Bocchetti salta più in alto di tutti sul corner di Rossi, ma tocca alto. Al '60 si rivede il Latina, cui viene annullato un gol Jonathas, pescato in fuorigioco sul cross di Maltese. E' un buon momento per i nerazzurri che al 65' vanno al tiro con Ristovsky, parato in tuffo da Berardi, mentre due minuti più tardi è ancora più netta l'occasione per Ghezzal, che se ne va in contropiede, conclude di sinistro in corsa, ma il diagonale si spegne sul fondo. E' il preludio al vantaggio pontino, che arriva al 71'. Fa tutto Jonathas, che raccoglie il pallone sulla trequarti e scaglia un tiro imparabile a mezza altezza, su cui Berardi non può nulla. Terza rete del brasiliano, ancora una volta a segno contro una sua ex squadra. Ancora nerazzurri in avanti in contropiede al 76', che protestano per un intervento falloso in area di Balzano su Ristovsky, non sanzionato dall'arbitro. Ma gioca bene il Latina in questa fase, chiudendosi con ordine e provando a utilizzare gli spazi lasciati scoperti da un Pescara ormai allo sbando. Breda fa 3 cambi in rapida successione – Jefferson, Bruno e Milani per Jonathas, Maltese e Ristovsky – e cerca di controllare la gara. All'88' il tiro sbilenco di Viviani è troppo poco per l'attenta difesa pontina e manifesta gli attuali limiti degli adriatici. Il Latina chiude in avanti e conquista il suo primo storico successo esterno in serie B, allungando a 7 turni l'imbattibilità nerazzurra.

Informazioni aggiuntive

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Entra or Registrati

Hai un profilo Facebook?

Usa il tuo account Facebook per entrare in SportLatina.

fb iconEntra con Facebook

ENTRA