SLT | Sport Latina | Us Latina Calcio | Serie B | Top Volley | Latina Basket | Latina Calcio a 5 & more...

A+ A A-

Latina penalizzato di 5 punti: nerazzurri retrocessi aritmeticamente in Lega Pro

Nerazzurri penalizzati di 5 punti dal TFN a seguito del deferimento per violazioni Co.Vi.Soc: la retrocessione in Lega Pro è realtà.

Il Latina Calcio saluta la Serie B dopo quattro stagioni e retrocede in Lega Pro con tre giornate d'anticipo. La retrocessione matematica nell'ex torneo di Serie C arriva dopo la penalizzazione di 5 punti inflitta dal TFN - Sezione Disciplinare alla società del capoluogo pontino. 

"Cinque punti di penalizzazione in classifica al Latina da scontarsi nella stagione sportiva in corso, oltre alla sanzione di euro 1.500,00 per la recidiva: lo ha stabilito il Tribunale Federale Nazionale-Sezione Disciplinare a seguito del deferimento per violazioni CO.VI.SO.C. Inoltre sono stati inflitti undici mesi di inibizione a Benedetto Mancini, all’epoca dei fatti amministratore unico e legale rappresentante della società, sei mesi a Daniela Wainstein, consigliere e legale rappresentante pro-tempore e quattro mesi a Angelo Ferullo, all’epoca dei fatti presidente del consiglio di amministrazione e legale rappresentante pro-tempore.

Per quanto riguarda il procedimento a carico di Luigi Repace, all’epoca dei fatti presidente del C.R. Umbria FIGC-LND e Valerio Branda, all’epoca dei fatti segretario del C.R. Umbria FIGC-LND, il Tribunale Federale, rigettate le eccezioni preliminari, ha accolto parzialmente il deferimento proposto dal Procuratore Federale e, per l'effetto, in parziale ridefinizione delle richieste formulate ha disposto nei confronti di Repace 18 mesi di inibizione ed euro 3.000,00 di ammenda, mentre nei confronti di Branda 3 mesi di inibizione ed euro 300,00 di ammenda.
Infine per quanto riguarda la Reggina sono stati prosciolti dagli addebiti contestati Pasquale Foti e Giuseppe Ranieri, rispettivamente presidente del consiglio di amministrazione e amministratore unico, mentre per il Matera prosciolti Antonio Taccogna all’epoca dei fatti amministratore unico e legale rappresentante pro-tempore della società, e Sergio Leoni, procuratore speciale e legale rappresentante pro-tempore."

L'ammenda inflitta porta i nerazzurri a 30 punti, in ultima posizione. Un gap irrecuperabile che condanna i ragazzi di Vivarini alla Lega Pro.

Informazioni aggiuntive

Leggi tutto...

Ufficiale: Daniele Paponi passa alla Juve Stabia

L'attaccante anconetano saluta Latina e approda alla Juve Stabia.

Le insistenti voci degli ultimi giorni trovano la conferma ufficiale: Daniele Paponi è un nuovo calciatore della Juve Stabia.

A comunicarlo è il club nerazzurro:

"L’Us Latina Calcio rende noto di aver raggiunto, con la società SS Juve Stabia, l’accordo per la cessione a titolo definitivo dei diritti alle prestazioni sportive del calciatore Daniele Paponi."

I bene informati parlano di un contratto biennale per Paponi, che lascia Latina dopo due stagioni. Arrivato nell'estate del 2015 lo "scorpione" ha collezionato 33 presenze con i nerazzurri mettendo a segno 5 reti tra campionato e Coppa Italia.

Prima di Paponi, in questa sessione di mercato, avevano già salutato il capoluogo pontino Stefano Amadio (Teramo) e Federico Moretti (Avellino).

Informazioni aggiuntive

Leggi tutto...

L'Aprilia cede di schianto e retrocede in Serie D

Si conclude nel peggiore dei modi la stagione dell'Aprilia. La truppa allenata da Ferazzoli stecca la gara più importante del campionato, cede con un netto 3-0 all'Arzanese e retrocede mestamente in Serie D. Quella che era considerata a tutti in effetti uno spareggio, si trasforma in una gara quasi a senso unico, con i padroni di casa che conquistano gli spareggi per la promozione nella Lega Pro unica.

La gara perfetta, invece, l'ha fatta l'Arzanese, che ha chiuso i giochi dopo un quarto d’ora grazie al capocannoniere del girone Ripa (diciannovesimo centro stagionale), che con un bel colpo di testa al 10’ ha sbloccato il risultato, e al bel diagonale di Ausiello, che servito sulla corsa da Mangiacasale ha beffato Pane per la seconda volta. Prima delle due marcature, degna di nota è la splendida parata di Fiory dopo appena 5’ su Tortolano, col portiere caprese bravo ad intervenire d’istinto sulla conclusione precisa dell’attaccante pontino.

Dopo questa iniziale occasione ospite, è stato un tripudio biancoceleste. Spinta dai propri tifosi, accorsi in massa per sostenere i propri beniamini, l’Arzanese ha messo in cassaforte la gara e atteso con speranza qualche notizia soprattutto da Messina, dal momento che i toscani del Tuttocuoio erano già sul 2-0 sulla Casertana dopo pochi minuti e l’Aversa vinceva facilmente contro il Gavorrano.

Nel secondo tempo la rete di Patti sugli sviluppi di un corner ha messo il punto esclamativo su una gara mai in discussione.

Informazioni aggiuntive

Leggi tutto...

Aprilia, solo la vittoria contro l'Arzanese

Solo un risultato: la vittoria. Per continuare a coltivare il sogno Lega Pro, l'Aprilia può contare su un solo risultato. L'ultima giornata del girone B del campionato di Seconda Divisione prevede per la banda allenata da Ferazzoli (41 punti in classifica) lo scontro diretto contro l’Arzanese (40 punti) di Salvatore Marra. In virtù di una classifica che si è sconvolta nel penultimo turno, per i pontini ora il traguardo playout, passa soltanto attraverso una vittoria in quel del “Pasquale Ianniello“ di Frattamaggiore.

Indisponibile il centrocampista Stefano Amadio e, squalificato per un turno per somma d’ammonizioni, l’attaccante Claudio Corsetti. Ha invece recuperato l’altro centrocampista Yonese Hanine.

"Iniziamo a dire che quando sono stato richiamato in panchina eravamo terzultimi in classifica – ha subito dichiarato il tecnico dell’Aprilia Ferazzoli – e se avessero detto al sottoscritto, o a tutta la società che con l’Arzanese ci potevamo giocare l’accesso a playout, avremmo certamente accettato tutti volentieri. Poi sono accadute delle cose: abbiamo visto il baratro con il Lamezia, mentre domenica scorsa abbiamo avuto la possibilità di centrare anticipatamente questi playout. Tutto questo non è successo, forse perché doveva andare proprio così. Ora abbiamo questa grossa opportunità di poter contare esclusivamente sul nostro risultato, quindi a me va bene così. Noi dobbiamo essere tutti positivi, non siamo ancora retrocessi e ci andiamo a giocare tutte le nostre carte in quest’ultima fatica della stagione regolare".

Nel confronto dell’andata al “Ricci” la partita terminò in parità (1-1), al gol ospite di Improta rispose Ferrari. A dirigere il match Arzanese-Aprilia sarà il signor Francesco Fiore di Barletta

Informazioni aggiuntive

Leggi tutto...

Aprilia, 0-0 con il Tuttocuoio: ora è dura

L’Aprilia, nella penultima giornata della Lega Pro Seconda Divisione Girone B, impatta (0-0) sul campo amico del “Quinto Ricci” nello scontro diretto con il Tuttocuoio. Le due compagini si annullano a vicenda ed ora, in virtù dei risultati delle altre compagini invischiate nella lotta salvezza, per conoscere i verdetti bisognerà attendere l’ultimo turno di domenica prossima, con le rondinelle ospiti dell'Arzanese, formazione che in classifica segue i pontini con un solo punto di distacco. Vietato perdere, altrimenti addio Lega Pro.

Ma veniamo al match, che inizia con la punizione di Tortolano dal vertice di sinistra, la palla termina oltre la traversa. Risponde il Tuttocuoio al 11’: destro da fuori di Colombo, palla oltre la trasversale. Bella percussione centrale di Corsetti al 18’, il tiro dell’attaccante di casa è respinto da Falivena. I toscani rispondono con Arvia che va al cross dalla destra al 23’, palla in area, stacco di testa in anticipo dell’ex Ferrari, sfera a lato di poco. L'attaccante del Tuttocuoio ci riprova un minuto dopo su appoggio di Ferrari, Pane blocca a terra. Occasione pontina al 44’, Tortolano in area per Montella che devia per Corsetti, tiro a rete di prima intenzione, palla respinta da Balde.

Nella ripresa bisogna attendere il 61’ per il primo squillo, Zane per Ferrari, destro secco respinto con i pugni da Pane. Vibranti proteste locali al 66’ per un mani in area di Colombo sugli sviluppi di un angolo, l’arbitro ignora ed allontana il dirigente apriliano Rosina per proteste. Palla gol pontina al 79’, Tortolano vola sulla sinistra, salta un avversario ed entra in area, poi serve centralmente Barbuti, l’attaccante colpisce sporco con il destro e scaraventa a lato. Poco dopo buon sinistro da fuori di Zane, Pane in tuffo si rifugia in angolo. Nel terzo dei quattro minuti di recupero, il toscano Cherillo per proteste è espulso con rosso diretto. Per l'Aprilia, però, non c'è il tempo per l'assalto finale, visto che pochi istanti dopo arriva il triplice fischio.

Informazioni aggiuntive

Leggi tutto...

Aprilia, match da dentro o fuori con il Tuttocuoio

Ricaricate le batterie dopo la sosta pasquale, l'Aprilia si rituffa nel girone B del campionato di Lega Pro Seconda Divisione a caccia di una difficile, ma comunque ancora possibile, salvezza diretta (che poi significherebbe promozione nella Lega Pro unica). Le rondinelle, dopo il colpaccio sul campo della capolista Cosanza, affronta davanti al pubblico amico del "Quinto Ricci" il Tuttocuoio. Il match, valido per la penultima giornata di campionato, mette di fronte due squadre appaiate in classifica a quota 40 punti: un autentico spareggio salvezza, uno scontro play out con la possibilità di credere ancora nella promozione diretta. Il classico dentro o fuori, dunque.

Un grande ex di turno nella formazione toscana è l’attaccante Nicola Ferrari. Il confronto dell’andata terminò in parità (1-1), al gol dei padroni di casa di Matteini al 83’, rispose nei minuti di recupero Montella.

Qualche problema in casa biancoceleste: i centrocampisti Stefano Amadio e Yonese Hanine non sono al meglio, a loro va aggiunto anche l’attaccante Riccardo Barbuti in non perfette condizioni fisiche. I dubbi sulla formazione saranno però sciolti dal tecnico poche ore prima della partita. Chi invece è in ottima salute è l’ex Latina Emiliano Tortolano. "Abbiamo questo scontro diretto con il Tuttocuoio e dobbiamo per forza di cose portare a casa questi tre punti per continuare a credere nel nostro sogno, aspetteremo poi la serata per vedere gli incastri della giornata stessa. Abbiamo, e lo sappiamo bene, e poi forse ce ne saranno altre quattro da fare. Noi ci crediamo e siamo molto concentrati. Abbiamo fatto una scalata notevole, da terzultimi ci stiamo giocando ora le nostre carte, vediamo cosa accadrà".

La direzione della gara è stata affidata al signor Luca Albertini di Ascoli Piceno.

Informazioni aggiuntive

Leggi tutto...

Rompete le righe in casa Aprilia, poi lo scontro salvezza con il Tuttocuoio

Due giorni di assoluto riposo per l'Aprilia, che dopo aver svolto l'allenamento nel sabato pre-pasquale può godere del tanto atteso "rompete le righe". Qualche giorno di riposo grazie alla sosta del campionato di Lega Pro Seconda Divisione, poi tutti di nuovo al lavoro a partire da martedì.

Ancora due gare al termine della stagione regolare. Non sarà certo facile sperare nella promozione diretta: favorita d’obbligo è la Vigor Lamezia ma, come si dice in gergo, la palla è rotonda e tutto può accadere in questi ultimi 180’.

L’Aprilia, intanto, alla ripresa delle ostilità dovrà assolutamente fare bottino pieno nello scontro diretto con il Tuttocuoio. Il successo ottenuto in casa della capolista Nuova Cosenza ha portato un grande entusiasmo nell'ambiente apriliano, come conferma mister Giuseppe Ferazzoli: "Sono soddisfatto per come i ragazzi stanno affrontando queste ultime partite – ha subito ammesso l’allenatore dell’Aprilia -. Nel giro di poche gare abbiamo rimesso tutto in gioco. Per far capire com’è intrigato questo girone, posso solo dire che a due turni dal termine, siamo in piena competizione con le nostre avversarie su tutti i fronti, la lotta per la salvezza, per un discorso play–out, e addirittura per la promozione diretta nella Lega Pro unica. Ma ora non facciamo calcoli, da martedì prossimo continuiamo a pensare solo a noi stessi, concentrandoci solo sul Tuttocuoio, nostra prossima avversaria al Quinto Ricci".

Informazioni aggiuntive

Leggi tutto...

Colpo grosso dell'Aprilia a Cosenza

Colpo grosso dell’Aprilia. I pontini nella trentaduesima giornata, terzultima del girone di ritorno, espugnano il “San Vito” superando per 1-0 la capolista Nuova Cosenza. E’ Claudio Corsetti al 72’ a regalare i tre punti ai biancocelesti, che fanno uno scatto perentorio verso la salvezza. La retrocessione diretta è adesso molto più lontana, mentre la salvezza (ovvero la promozione nella Lega Pro unica) non è poi così un miraggio.

Inizia il confronto e al 6’ Alessandro impegna Pane, che respinge. Al 14’ Amadio esce dal terreno di gioco per infortunio. Tentativo di Giordano da fuori, palla a lato. Grande parata di Orlandi al 21’, sugli sviluppi di una punizione, il numero uno respinge un colpo di testa di Cafiero. Aprilia pericolosa al 26’, secco tiro di Montella, Orlandi fa gli straordinari salvando la propria porta, poi Giordano salva sulla linea. Il Cosenza va vicino al gol al 30’, l’ex Calderini solo in area calcia al volo, la palla esce di poco vicina all’incrocio dei pali. Tiro di D’Anna al 37’, palla fuori bersaglio. Contatto in area al 43’ tra Montella e Pepe, l’arbitro lascia proseguire.

Nella ripresa, al 55’ è nuovamente Calderini e calciare al volo, palla di poco alta sulla traversa. Ancora l’ex Aprilia al 65’ a colpire di testa, para Pane senza problemi. Palla gol per gli ospiti al 67’ da un errore difensivo di Pepe e Bigoni, Tortolano a botta sicura manda la sfera alle stelle. Anche l’altro ex Corsi ci prova al 70’, la palla esce di poco. Subito dopo è Mosciaro a sparare sul portiere Pane. L’Aprilia passa in vantaggio al 72’, Corsetti con il tacco devia il pallone in rete, nulla da fare per Orlandi (0-1). Al 76’ Aprilia nuovamente pericolosa con Tortolano. Tiro di Chinellato al 79’ palla sul fondo. Orlandi al 82’ commette fallo da ultimo uomo, l’arbitro da regolamento lo espelle, Cosenza in dieci. I padroni di casa mettono il pallone in rete al 87’, ma la rovesciata di Mosciaro è resa vana per via di un fuorigioco dello stesso giocatore. Dopo ben 6’ di recupero triplice fischio finale e primo successo esterno per le rondinelle apriliane.

Informazioni aggiuntive

Leggi tutto...

Terno secco sulla ruota del Quinto Ricci: l'Aprilia corre

L'Aprilia corre. La banda di mister Ferazzoli supera 3-1 il Castel Rigone (secondo 3-1 casalingo consecutivo dopo quello rifilato due settimane fa al Teramo) e, complice anche lo 0-0 di settimana scorsa ad Aversa, conquista 7 punti nelle ultime tre partite e lancia lo sprint verso la salvezza. Le rondinelle sono ancora nella zona rossa, quella della retrocessione diretta, ma i play out adesso distano una sola lunghezza e, per effetto di una classifica quanto mai corta, la zona salvezza è a portata di mano, a soli 3 punti.

La gara contro il Castel Rigone, si sapeva, doveva rappresentare l'appuntamento da non fallire per le rondinelle, che contro una squadra appaiata in classifica avevano l'occasione per spiccare il volo. E così è stato.

La sfida del "Quinto Ricci" si decide nella ripresa. E' il 55' quando Montella si incunea tra due avversari, entra in area ed è messo giù da Franzese: calcio di rigore. Dal dischetto lo stesso attaccante trafigge Franzese. Gli umbri reagiscono al 58’, sinistro da fuori di Agostinelli palla a lato. I pontini trovano il raddoppio al 66’, Corsetti controlla il pallone in area con l’esterno destro del piede, poi calcia nell’angolino, dove Franzese non può arrivare.

Terza marcatura dei locali al 76’, Barbuti in area per Montella che con il sinistro in girata a terra cala il tris. Il Castel Rigone accorcia le distanze con il bomber Tranchitella, abile a deviare in porta un cross dalla destra.

Informazioni aggiuntive

Leggi tutto...

Aprilia, salvezza difficile ma possibile

  • Pubblicato in Calcio varie

Momento delicatissimo per la stagione dell'Aprilia. A quattro giornate dal termine del girone B del campionato di Seconda Divisione, le rondinelle occupano la quattordicesima posizione, che al termine della regular season condannerebbe Corsetti e compagni alla retrocessione diretta in Serie D. La zona play-out, però, è lì, a portata di mano, distante appena due punti. Per effetto di una classifica cortissima, inoltre, anche la salvezza diretta non è poi così distante, ma le tante squadre in lotta e, soprattutto, una classifica preoccupante, in questo momento consigliano all'Aprilia di concentrarsi principalmente sulla lotta per evitare la retrocessione diretta. In tale ottica, sarà importante non fare troppi calcoli, concentrarsi su una partita per volta e provare a fare più punti possibile.

La gara che proprio non si potrà sbagliare, però, è quella in programma domenica prossima al "Quinto Ricci": proprio davanti al pubblico amico l'Aprilia sfiderà il Castel Rigone, avversario appaiato alle rondinelle in classifica a quota 34 punti e reduce dal tennistico 1-6 subito dal Foggia. Una sfida importantissima per le rondinelle, che nelle ultime partite hanno mostrato segnali di vita e tanta voglia di lottare per un traguardo diventato sempre più difficile, ma comunque sempre a portata di mano.

Per la sfida al Castel Rigone, mister Ferazzoli dovrà fare a meno dell'attaccante D'Anna (nella foto). Il classe '90, 25 presenze e 3 reti in stagione, è stato infatti appiedato per un turno dal Giudice Sportivo.

Assenze pesanti anche in casa Castel Rigone, che si presenterà ad Aprilia senza due importanti pedine per il reparto arretrato. Sia l'esperto Cangi che il giovane Mattelli sono stati infatti squalificati per un turno.

Informazioni aggiuntive

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Entra or Registrati

Hai un profilo Facebook?

Usa il tuo account Facebook per entrare in SportLatina.

fb iconEntra con Facebook

ENTRA