SLT | Sport Latina | Us Latina Calcio | Serie B | Top Volley | Latina Basket | Latina Calcio a 5 & more...

A+ A A-

Latina Pallanuoto, prestazione super contro Salerno

Tutto l'ambiente neroazzurro aspettava un riscatto ed i ragazzi hanno risposto con una prestazione d'autore. Ha vinto la squadra, senza primedonne, proprio quello che "predica" coach Tofani nelle sedute di allenamento settimanali. Ore 15,00: si inizia. La vasca è una scacchiera dalla quale pero' più volte fugge in uno contro zero l'ariete salernitano Lungo, tanto sgusciante quanto oggi inconcludente. Bonito sin da subito si erge a baluardo della porta neroazzurra. Ancora calcistico il risultato a metà gara (1-1) con la prima rete di Falco da posizione 3 con tiro angolato a fil di palo e risposta quasi immediata dei campani con Busa' R. La partita è comunque gradevole a vedersi con continui capovolgimenti di fronte e le difese a primeggiare sugli attacchi. Il terzo quarto diventa quello determinante per la vittoria pontina. Prima Priori in superiorità, poi Parisi alla sua maniera operano il tanto sospirato break. Ci riprova ancora l'Arechi con De Rosa ad accorciare, ma Sabioni sfruttando la superiorità da lui stesso conquistata riporta a due le lunghezze di vantaggio. L'ultimo quarto è caratterizzato da un sapiente gioco di rimessa del team neroazzurro che porta in gol Mauti da posizione 5 su fortunosa ribattuta. L'Arechi si disunisce e non riesce a concretizzare l'insperato recupero. Vittoria comunque meritata, e ancor più apprezzabile se si considera che il team neroazzurro ha concesso due soli gol ad uno degli attacchi più esplosivi del campionato. 

Tofani soddisfatto: "Oggi abbiamo tirato fuori un'ottima prestazione, frutto del lavoro di squadra. I ragazzi hanno dimostrato di voler fare risultato fin dai primi secondi, convinti e determinati. Aver concesso solo 2 gol all'Arechi dimostra che quando ci si aiuta e si fa sempre qualcosa in più per il compagno si può mettere in difficoltà chiunque. Questi sono tre punti davvero pesanti che ci riscatta dalla prova opaca di Civitavecchia. Ora sarà fondamentale mantenere questa linea fino all'ultima giornata di campionato".

Informazioni aggiuntive

Leggi tutto...

L'Enel Civitavecchia strapazza la Latina pallanuoto

Non è facile per i colori neroazzurri commentare una partita del genere. In acqua una sola squadra: l'Enel Civitavecchia. I tirrenici entrano in acqua con la giusta grinta e concentrazione. Pressing alto a tutta vasca e zero errori. Al resto ci pensa Latina pallanuoto, che da par suo sbaglia tutto. Dai passaggi elementari sotto porta a tiri forzati, fino alla "catastrofe " difensiva. Così che quasi senza accorgersene il primo tempo si chiude con un imbarazzante 5-0 e con un capovolto 0/5 per quanto riguarda la percentuale in superiorità numerica pontina. Con questi numeri, ma soprattutto con un approccio alla gara sciatto, ripetuto e continuativo è già un ottimo risultato quello poi acquisito a fine gara. Zaneric per il Civitavecchia si erge a mente pensante della squadra ed al bisogno è pronto anche ad infierire con naturale scioltezza. Latina dal secondo quarto cerca di sciogliersi dal torpore ma non riesce mai ad imprimere un break decisivo. Al terzo quarto sul 7-2 per il Civitavecchia con 5.46 ancora da giocare, espulso per brutalità Quaglio. Potrebbe iniziare un'altra partita. Così non è. Parisi segna il tiro dai 5 metri ma nei 4 minuti di successiva superiorità, due reti per parte, ancora Parisi e Mattiello per i neroazzurri e Zanetic e Muneroni per il Civitavecchia. Il quarto tempo serve solo ad esaltare errori difensivi e a gonfiare di reti il risultato. I due centroboa, Romiti da un lato e Parisi dall'altro i migliori marcatori con 4 reti a testa. Nel finale debutto in A2 per il giovane portiere neroazzurro Scialdone (2002) che si fa trovare pronto annullando l'1 contro zero di Checchini.

Informazioni aggiuntive

Leggi tutto...

Latina cede al Palermo

Partita da dimenticare per i colori neroazzurri. Il Palermo ha espugnato Anzio con merito e determinazione. Senza scusanti il team pontino. Tanti errori continui e sistematici durante l’arco dell’intera gara hanno prodotto il risultato negativo. Subito Palermo con la rete in apertura dell’ex Di Patti che con la sua “magica” spalla crea non pochi disagi a Bonito. Alla fine con 4 reti sarà il top scorer della partita. Latina ribatte nell’unica azione dell’intera gara in cui riesce a levare il raddoppio sul centroboa con il taglio laterale. E’ Mauti a farlo e Parisi segna con facilità. Il Telimar però ribatte e affonda con gli interessi il colpo. In sequenza Galioto ancora Di Patti ed il croato Lisica iniziano a far vacillare le speranze neroazzurre. Latina pn non trova altre soluzioni che il tiro dalla distanza, il più delle volte effettuato in maniera precipitosa ed imprecisa. Oggi così è. La partita continua su un alternanza di errori da ambo le parti e nel cuore del terzo quarto i pontini danno la sensazione di poter effettuare il recupero quando Barberini insacca il rigore conquistato da Simeoni. E’ solo un illusione perché è il solito Di Patti in superiorità che sul finire del terzo ristabilisce la doppia distanza dai padroni di casa. L’ultimo quarto regala un splendida rete di Sabioni in velocità “volante” per il Latina ed il sigillo finale del suo connazionale Lisica per il Telimar che sancisce il risultato finale.

Informazioni aggiuntive

Leggi tutto...

Latina Pallanuoto, vittoria facile sul 7 Scogli

Partita senza storia nel risultato e nel gioco, che sostanzialmente rispecchia la differenza di punti in classifica generale. Inizia però il 7 Scogli ad aprire le marcature con Polifemo lasciato inspiegabilmente solo davanti a Bonito. Qui inizia la gara neroazzurra. Seppur con qualche errore nel mezzo, il team pontino gioca come un rullo compressore ed il secondo quarto è devastante (0-5). Ritmo, muscoli e piacevole pallanuoto blindano anticipatamente il risultato finale con Parisi sugli scudi sui due metri avversari. Tutti hanno modo di mettersi in evidenza, taluni anche in senso negativo per i molti errori di leggerezza in fase conclusiva. Il terzo quarto è quello più avaro di emozioni, con la sola rete di Priori a sbloccare il parziale. Nell'ultimo quarto Marini tra i pali neroazzurri sostituisce Bonito. Ai Siciliani viene concesso "l'onore delle armi". Siglano difatti ben quattro delle cinque reti dell'intera gara.

Informazioni aggiuntive

Leggi tutto...

La Latina pallanuoto vince il derby

La vittoria è stata cercata e con molta fatica è arrivata. Non è stata una bella partita, il gioco ha latitato e sono stati più i singoli che hanno alla fine fatto la differenza. Latina pallanuoto sempre avanti, ma a strappi, anche sopra di 3 sia nel primo che nel terzo quarto. Errori in sequenza portavano i romani però sempre a ricucire i break credendo fino in fondo nel risultato positivo. I neroazzurri partivano bene e con convinzione con Parisi bum bum a giganteggiare sui due metri avversari. La Roma però è lì e Davide Sebastiani colpiva cinicamente da posizione 5. Partita aperta nel risultato ma non fluida nel gioco. I neroazzurri non riuscivano a distendere le proprie doti natatorie adattandosi al gioco sornione ma efficace dei capitolini. Ad inizio ultimo quarto Falco infilava la rete del +3 (8-5) da posizione 5 su intelligente assist di Barberini. Sembrava che la partita fosse giunta all'epilogo, ma così non era. Iniziava l'inaspettata rimonta dell'Arvalia. Infilava in sequenza tre superiorità numeriche generosamente concesse dal tandem arbitrale con Spiezio, Sacco e Di Santo, raggiungendo il pareggio a poco più di un minuto dal termine. Tutto in salita per il team di Tofani. Ancora ci si è creduto però rimarcando il carattere di squadra mai doma, ed ancora una volta un braccio esperto si è assunto la responsabilità del tiro a circa 30 secondi dal termine. Mattiello dalla media distanza metteva in porta l'ultima rete della partita, decidendo il risultato finale. Comprensibili le sue braccia alte in segno di gioia.

Informazioni aggiuntive

Leggi tutto...

Latina Pallanuoto, pareggio show contro la RN Salerno

Due squadre all’altezza della categoria hanno fatto divertire il numeroso pubblico presente con un equilibrio costante durante l’arco dell’intera partita. Alla fine il pari è il giusto risultato con entrambe le squadre a recriminare su banali errori costati cari. L’inizio dei neroazzurri è col giusto piglio, con Simeoni ad aprire le marcature e Parisi su tiro dai 5 metri da lui stesso conquistato a seguire, e dopo il gol campano di Scotti Galletta, gol d’autore di Mattiello dalla lunga distanza. La Rari reagisce con veemenza e la prima parte del secondo quarto è un monologo campano. Tra i neroazzurri Parisi sui due riesce a tenere in piedi la partita, segnando e conquistando preziose espulsioni. Barberini, oggi tanto effervescente quanto efficace ricuce lo strappo siglando la rete del 6-6 che chiude il secondo quarto. Ancor equilibrio ed alternanza di gol con la Rari a condurre e Latina ad inseguire sempre con successo. L’ultimo quarto inizia sul 9-9. I campani operano, per la prima volta nella gara, il break con doppietta di Gallozzi. Ancora Barberini di furbizia in superiorità, ma Pasca in un repentino cambio di vasca ristabilisce la doppia distanza. 

Informazioni aggiuntive

Leggi tutto...

Una grande prova della Latina Pallanuoto non basta, Roma Nuoto vince 7-8

La Roma nuoto vince con merito mostrando i muscoli al bisogno. Si inizia con la Latina pallanuoto timorosa dell'avversario di rango subendo senza opporre grande resistenza le incisive verticalizzazioni dei romani. Africano in superiorità apre "le danze", lo seguono Setka e Faiella, lasciati inspiegabilmente soli davanti a Bonito. Mattiello a fine primo quarto riduce il gap con tiro dai sei metri, facendo rimanere i neroazzurri ancora attaccati alla partita. Il secondo quarto va avanti ancora in sordina per la Latina pallanuoto che perde in sequenza prima Mattiello, espulso in via definitiva per un gesto di stizza, poi Sabioni per infortunio per una forte contusione al collo. Certo, non sono le condizioni migliori per iniziare il terzo quarto. Invece la squadra neroazzurra si scuote, reagisce e ruggisce. Inizia a fronteggiare alla pari  i romani, ma l'ultimo quarto inizia con la Roma nuoto sempre sopra di 3.

A 7.18 avviene l'episodio che sembra cambiare la partita. Faiella reagisce con veemenza ad un attacco difensivo di Parisi e l'arbitro sancisce la brutalità. Parisi sigla il tiro dai 5 metri. Nei 4 minuti di inferiorità la Roma dimostra di valere la propria posizione con il suo fuoriclasse Angelo Setka che, siglando due volte nell'arco temporale dei 4 minuti, tiene la Roma con il risultato positivo. Generoso il forcing finale della Latina pallanuoto, trascinata da un eccezionale pubblico, ma vano. Il gol del -1 di Parisi giunge a 44 secondi dal termine. Troppo tardi. In evidenza nell'ultimo quarto il mancino nerazzurro Edoardo Schettino (classe 2001), autore di un gol, con un fendente incrociato da posizione 1.

Informazioni aggiuntive

Leggi tutto...

Latina espugna Catania e sale al terzo posto

Partita dai molteplici e variegati aspetti quella contro con i Muri Antichi che hanno messo in difficoltà Latina solo nel primo tempo. Prese le misure il team di Tofani già nel secondo quarto ha iniziato a distendersi bene con buone giocate offensive ma soprattutto con una difesa all'altezza della situazione dove Bonito non ha concesso nulla agli attaccanti siciliani.

Il terzo quarto inizia male per i pontini. Subito fuori Priori per limite di falli ed a seguito Mattiello per azione di disturbo all'attaccante siciliano in fase di tiro dai 5 metri. Bonito comunque para in sequenza il doppio rigore. La squadra pontina reagisce, gira bene ed allunga ancora il passo con Sabioni in evidenza ed un generosissimo Parisi in ogni ruolo. Nell'ultimo quarto si assiste ad un'altra partita. Latina pn sopra di 5, poi la paura di continuare ad affondare il colpo ed un contestuale calo di tensione concede ai siciliani un disperato ed insperato recupero. L'avvicinamento alla rimonta clamorosa avviene da parte dei padroni di casa anche se sempre controllato dai neroazzurri, con la rete del -1 a 5 secondi dal termine. Nel finale esordio in acqua tra i pali pontini per Leonardo Marini

Informazioni aggiuntive

Leggi tutto...

Prima sconfitta in campionato per la Latina Pallanuoto

Primo stop per la Latina pallanuoto. La favola della matricola dirompente subisce una interruzione, speriamo temporanea. Il Catania, pur priva del proprio portiere titolare Pellegrino (infortunatosi nel preriscaldamento) ha condotto la gara per l'intera partita seppur mai dando l'impressione di domare il "toro" neroazzurro.

Mattiello in superiorità apriva le marcatura ma il Catania già nel primo quarto passava a condurre con reti di Privitera A e Russo. Sostanziale l'equilibrio in vasca con risultato a fisarmonica con il Latina sempre al recupero, talvolta vanificato anche da errori sotto porta o rigore non concretizzato. La fase offensiva neroazzurra non era male con Parisi a "farla da padrone" sui due metri (6 espulsioni conquistate, 2 rigori e triplete realizzato), ma forse oggi ha mostrato qualche fessura proprio la difesa che nelle precedenti gare è  risultata la roccaforte pontina. Il Catania che nel corso della gara ha mostrato buona tecnica ed esperienza superiore. Ha vinto la squadra che ha commesso meno errori. Merito dunque ai vincitori. Ai neroazzurri resta il rammarico di aver perso una ghiotta occasione per recuperare qualche altro punto salvezza, ma la sconfitta contro una delle big del torneo ci può stare.

Informazioni aggiuntive

Leggi tutto...

Latina Pallanuoto, un punto che vale oro

La regola del 7 ormai un must per i neroazzurri. Per la terza volta in tre partite 7 reti segnate, solo stavolta anche subite, ed i punti per assestarsi seconda in classifica sono 7! A parte queste frivole considerazioni numeriche il risultato della vasca è stato sostanzialmente giusto con l'Arechi che ha condotto la partita e tirato molte volte incontrando tra i pali supermario Bonito che anche oggi ha mostrato qualità e carattere (forte contrattura alla spalla in atto).

L'Arechi parte subito forte: pressing stretto ed in attacco movimento per liberare al tiro il proprio ariete Michele Luongo. Latina risponde bene. Al gol iniziale di Luongo su tiro dai 5 metri, risponde Priori anche se in maniera un po' rocambolesca su ribattuta del portiere su tiro di Aiello. La partita mantiene il pathos agonistico che solo l'equilibrio del risultato riesce a dare, anche se per due volte l'Arechi fa il break (3-1 e 6-4) e da l'impressione di "prendere il volo". Così non è. I neroazzurri si stanno abituando alla sofferenza, e non perdono la testa, rimangono agganciati alla partita con giocate di forza di Aiello dal centro alla sua maniera, e di Barberini inaspettatamente pungente anche da centroboa (gol in rovesciata al terzo quarto). In effetti, vista l'assenza dell'altro centroboa neroazzurro Marco Parisi, tutti hanno dato qualcosa in più per far sì ll'azione offensiva trovasse fluidità di sviluppo. Non sempre ciò è accaduto. Ancora sotto al quarto tempo con la rete di Giordano in superiorità, ma Latina non "molla" e sprigiona tutta la grinta nel gol del pareggio dell'"uomo della provvidenza" Gigi Mellacina che in rapida controfuga segna bene da posizione 5 su millimetrico assisti di Priori, tacitando la rumorosa folla salernitana. Ancora debutti in A2 di giovani neroazzurri: oggi è stata la volta di Leonardo Marini (99) e Vincenzo Caracuzzi (98), mentre per  De Bonis (2001), e' stato il battesimo ufficiale in acqua dopo l'esordio in panchina nella gara di esordio a Frosinone. Il rientro a Latina è positivo. Far punti alla "Simone Vitale" non sarà facile per nessuno; dunque un punto che vale oro in chiave salvezza.

Informazioni aggiuntive

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Entra or Registrati

Hai un profilo Facebook?

Usa il tuo account Facebook per entrare in SportLatina.

fb iconEntra con Facebook

ENTRA